Tuttosport.com

MotoGp, Quartararo: "Sarà una stagione diversa, molto serrata"

0

Il pilota della Yamaha: "Dovremo stare molto attenti alle cadute e agli infortuni perché, con un campionato così serrato, un infortunio può significare che sei fuori per molte gare"

MotoGp, Quartararo:
© Getty Images
mercoledì 17 giugno 2020

ROMA - "Sono davvero felice che finalmente abbiamo un calendario. Grazie a Dorna e IRTA per l’ottimo lavoro svolto. Mi sto allenando duramente per questo e finalmente abbiamo una data di inizio confermata, quindi il nostro obiettivo è ora il 19 luglio a Jerez". Così il pilota della Yamaha Petronas, Fabio Quartararo, commenta l'uscita del calendario della stagione di MotoGp bloccata dalla pandemia coronavirus. Il motomondiale non sarà facile secondo il francese. "Sarà un calendario diverso, l’unico possibile in questa situazione particolare. Avremo gare consecutive sullo stesso circuito e meno GP, ma penso che la cosa più importante in questo tipo di campionato sia finire i Gp e competere gara per gara. Dovremo stare - continua in un'intervista a motogp.com - molto attenti alle cadute e agli infortuni perché, con un campionato così serrato, un infortunio può significare che sei fuori per molte gare. Sarà anche importante seguire rigorosamente i protocolli. Onestamente dopo tutte le voci degli ultimi due mesi sui media, non mi sarei mai aspettato una gara in Francia. È stata davvero una bella sorpresa. Se tutto va bene, se la situazione mondiale migliora, forse possono anche aprire i circuiti a un piccolo numero di fan, sarebbe fantastico. Ci mancano molto! Ora la cosa più importante è passo dopo passo, rimanere in salute e in seguito avremo il tempo di goderci di nuovo l’intera esperienza in MotoGP. Se potessimo concludere l’anno nel GP di casa della squadra in Malesia, sarebbe un vantaggio", conclude Quartararo.

Motogp Coronavirus quartararo yamaha

Caricamento...