MotoGp, Mir: "Rins compagno ma primo avversario sulla griglia"

Il giovane maiorchino della Suzuki, dopo aver rinnovato con il team giapponese, è convinto che sia proprio il suo connazionale il pericolo principale della stagione

MotoGp, Mir: "Rins compagno ma primo avversario sulla griglia"© Alessandro Giberti Ph

ROMA – “È sempre stata una priorità stare davanti a Rins e per lui stare davanti a me. Alla fine il tuo primo rivale è il tuo compagno di squadra”. A soli venti anni Joan Mir mostra tutta l'intraprendenza e la voglia di stupire dei giovani. Il pilota della Suzuki si prepara ad affrontare la sua seconda stagione in MotoGP ed è convinto che sarà proprio il connazionale Rins il primo avversario da battere.

Quartararo nel mirino

La casa giapponese ha deciso di confermare entrambi i suoi piloti, Alex Rins e Joan Mir, così da dare continuità in ottica futura con due giovani arrembanti e talentuosi Se per Rins quella che si aprirà a Jerez sarà la quarta stagione in MotoGP, per Mir, invece, sarà solo il secondo anno ma dopo un anno da rookie tutti si aspettano il salto di qualità. Sul pilota maiorchino ci sono aspettative importanti dopo i test invernali.

Il numero 36 della Suzuki, nel corso di una intervista nell’ambito di un podcast MotoGP, ha lanciato la sfida al suo compagno di squadra: “Il nostro obiettivo è provare ad alzare il livello la squadra: solo così saremo entrambi davanti. Mi sento già alla sua altezza, ma naturalmente lui ha più esperienza”. Mir però non si limita a puntare Rins ma anche Fabio Quartararo è entrato nel suo mirino: “È un rivale importante e voglio battere anche lui”.

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti