Superbike, Rea: "MotoGp? Si perde il senso della realtà, ma mai dire mai"

Il pluricampione della Superbike ha parlato della possibilità di passare al Motomondiale

Superbike, Rea: "MotoGp? Si perde il senso della realtà, ma mai dire mai"© Getty Images

ROMA - A 34 anni e con la bellezza di sei titoli vinti in Superbike, la fame di Jonathan Rea è ancora tantissima. Il pilota britannico, intervistato da Radio Ulster, ha affermato di non volersi ancora ritirare, e ha anche risposto alla domanda su un suo possibile passaggio in MotoGp: "La MotoGP sembra un po’ più un business, 21 GP all’anno, quindi perderesti il senso della realtà. Ma mai dire mai. Se si presentasse l’opportunità, sento di essere ancora nel fiore degli anni e di poter fare un ottimo lavoro".

Sul suo futuro

Rea ha poi aggiunto altro sul suo futuro, con un ritiro non imminente ma nemmeno così lontano: "Non mi vedo arrivare alla quarantina, però non è ancora arrivato il momento di ritirarsi. Sono nei momenti migliori della mia carriera. Ma arriverà un momento in cui vorrò essere a bordo campo a una partita di calcio per guardare i miei due figli o su una pista di motocross o a fare cose normali".

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...