MotoGp, il Team Gresini inaugura il 2022: presentata la nuova Ducati

In una cerimonia in streaming, il team ha svelato la livrea della Desmosedici GP21 che verrà guidata da Bastianini e Di Giannantonio
MotoGp, il Team Gresini inaugura il 2022: presentata la nuova Ducati© Getty Images

ROMA - Si apre ufficialmente la stagione 2022 della classe regina, con il Gresini Racing che ha svelato la livrea della sua nuova Ducati Desmosedici GP21. Dopo sette anni di collaborazione con Aprilia, il team fondato dal compianto Fausto torna sulla griglia di MotoGp come team indipendente. Con una cerimonia trasmessa sui propri canali social, la squadra ha svelato la nuova moto, che presenta una livrea dominata dal colore blu avio chiaro, con inserti rossi, e che verrà guidata da Enea Bastianini e dal rookie Fabio Di Giannantonio. Alla presentazione erano presenti la moglie di Fausto e team owner Nadia Padovani, nonché i vertici della Ducati, tra cui Gigi Dall'Igna. Tanta emozione sul palco e tanta voglia di vedere all'opera questa nuova moto, con cui Bastianini ha già fatto vedere premesse importanti nei test alla fine della scorsa stagione. 

"Fausto sarebbe orgoglioso di noi" 

“Finalmente presentiamo un progetto a cui abbiamo creduto fortemente e in cui abbiamo lavorato senza sosta da ormai un anno a questa parte. Siamo molto motivati, siamo arrivati ad essere il primo team MotoGP a presentarsi e credo che le nostre moto siano davvero bellissime e spero piacciano anche agli altri", la carica di Nadia Padovani. Che ha poi aggiunto: "Mi piace pensare che Fausto ci stia guardando e sono convinta che sia orgoglioso della sua famiglia, ormai non faccio nemmeno distinzione da famiglia naturale e famiglia lavorativa, siamo un tutt’uno. Devo dire che ho visto sia ‘Diggia’ che Enea in gran forma e con una gran voglia di iniziare: puntiamo ad essere un team protagonista e a farci vedere qualche volta in parco chiuso“.

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...