Dorna avverte Suzuki: "Per lasciare serve un accordo"

In un comunicato, la società spagnola avvisa la casa giapponese che una scelta unilaterale non è sufficiente per abbandonare il Motomondiale
Dorna avverte Suzuki: "Per lasciare serve un accordo"© EPA

ROMA - Dorna, tramite un comunicato, ha risposto alla notizia dell'addio di Suzuki alla MotoGp al termine del 2022., precisando che, per uscire dalla competizione, sarà necessario un accordo tra le parti. La decisione non potrà quindi essere presa dalla sola Suzuki: "A seguito delle recenti voci di uscita della Suzuki dalla MotoGP alla fine del 2022, Dorna Sports ha contattato ufficialmente il costruttore per ricordare loro che le condizioni del loro contratto per correre in MotoGp non gli consentono di prendere questa decisione unilateralmente".  Il comunicato poi prosegue: "Tuttavia, se Suzuki dovesse uscire a seguito di un accordo tra entrambe le parti, Dorna deciderà il numero ideale di piloti e di squadra che correranno nella classe MotoGp nel 2023".

Possibili nuovi ingressi

Dorna ha poi parlato della possibilità di inserire nuovi team e costruttoi al posto di Suzuki, qualora dovesse arrivare l'accordo: "Dorna continua a ricevere grande interesse da parte di costruttori e di team indipendenti che vogliono unirsi alla griglia della MotoGp, dato che questo sport continua ad essere un esempio globale di competizione serrata, innovazione e divertimento, raggiungendo centinaia di milioni di fan in tutto il mondo. L'interesse di queste parti è stato confermato anche nelle ultime 24 ore".

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...