MotoGp, Dovizioso: "Dopo il ritiro mi godrò la vita"

I progetti futuri del 36enne di Forlì sono chiari: motocross e altre attività, ma niente Superbike
MotoGp, Dovizioso: "Dopo il ritiro mi godrò la vita"© Claudio Zamagni

ROMA - A Misano ieri è andata in scena la Superbike e tra gli spettatori c'era anche Andrea Dovizioso. Con i suoi 36 anni, il pilota della Yamaha RNF è il meno giovane in MotoGp e dalle sue parole raccolte da "corsedimoto.com" si prospetta anzi un periodo di relax dopo il ritiro: "Forse mi godrò la vita, farò motocross e altre cose che ho in mente". Insieme al pilota di Forlì, a seguire la SBK c'erano anche Valentino Rossi, Pecco Bagnaia, Marco Bezzecchi, Luca Marini, Max Biaggi e Fabio Di Giannantonio: "Sono venuto qui con gli amici, amo ogni tipo di corsa a due ruote. Faccio il tifo per la Yamaha, ma anche per il mio amico Michael Rinaldi".

Su Bautista e Razgatlioglu

La Superbike non fa parte dei suoi pensieri, ma Dovizioso ha le idee molto chiare su chi siano i più forti: "Alvaro (Bautista, ndr) lo conosco bene. Non solo è veloce, ma sa gestire ben. Siccome è leggero, la sua moto accelera che è una meraviglia. Così la gomma posteriore è poco stressata e riesce ad averne anche a fine gara". Anche Toprak Razgatlioglu, campione in SBK, rientra nelle grazie di Dovizioso: "È un po’ matto. È unico nel guidare. Va sui freni all'ultimo, molto più di quanto faccia Rea. Ci prova e ci riprova, per questo è divertente guardarlo".

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...