MotoGp, Bagnaia: "Spero che l'erede di Miller non voglia fare casino"

Pecco parla in vista della prossima stagione: "Chi prenderà il suo posto deve integrarsi, nel box c'è bisogno di serenità"
MotoGp, Bagnaia: "Spero che l'erede di Miller non voglia fare casino"© EPA

ROMA - "Se la paragoniamo all'anno scorso, questa sessione è andata molto bene. Ho iniziato a spingere da subito e il feeling era ottimo. Adesso sulla moto non toccherei nulla. La gomma non fara facile sceglierla. Ma il lavoro di oggi sarà prezioso per noi, perché domani farò molto più caldo". Così ha parlato a "Sky Sport" Pecco Bagnaia al termine delle prove libere 2 al Gran Premio di Germania, decima tappa della MotoGp. La Ducati GP22 del torinese vola sulla pista tedesca e segna un netto miglioramento rispetto al 2021.

Le parole di Bagnaia

Dopo aver analizzato la sua prestazione in questo venerdì, Bagnaia si espone su Jack Miller, dal 2023 in KTM. "Io e Miller - dice l'italiano - abbiamo spostato la linea guida della scuderia. Noi l'abbiamo modificata: la guidabilità è di gran lunga migliore. Magari abbiamo perso un po' di top speed, ma i risultati si vedono". "L'addio di Miller? Insieme siamo riusciti a sfatare il pregiudizio che nel box bisogna essere sempre nemici. È stupido pensarla così. Il clima nel box - prosegue Bagnaia - è fantastico". "Avrei preferito avere ancora a fianco a me Miller e mi auguro che chi prenderà il suo posto avrà l'intelligenza di capire il nostro metodo di lavoro e che non avrà voglia di far casino", avvisa il piemontese. "Non ho mai avuto attriti con i miei compagni e secondo me è giusto così. Nel box c'è bisogno di serenità: è questa la mia idea", ha concluso il pilota della Ducati.

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...