Ducati, la sfida interna: Bastianini vince la prima gara, ma sugli sci

Enea batte tutti nel gigante che caratterizza la seconda giornata di Campioni in Pista, l'evento organizzato a Madonna di Campiglio da Ducati e Trentino per lanciare la stagione della Rossa. Pecco però era già in giro dalle 6 di mattina per vedere l'alba sulle Dolomiti: «Che gusto». Poi tutti sulle Audi
Ducati, la sfida interna: Bastianini vince la prima gara, ma sugli sci

MADONNA DI CAMPIGLIO - «Intanto la prima l'ho portata a casa!». «Sì, però tu non ti sei alzato alle 5 per venire a vedere l'alba e sciare prima in questo spettacolo». Il botta e risposta sorridente davanti a una polenta carbonera tra Enea Bastianini e Pecco Bagnaia dà il senso della seconda giornata di Campioni in Pista, l'evento organizzato da Ducati e Trentino a Madonna di Campiglio per lanciare la nuova stagione delle Rosse. Quella delle conferme dei titoli mondiali conquistati sia in MotoGP che in Superbike (a proposito: Alvaro Bautista e Michael Rinaldi già sono volati
la mattina a Jerez per i primi test ufficiali). Se lunedì la giornata è stata dedicata alla presentazione ufficiale dei team, con l'unveiling delle moto e l'ufficializzazione della scelta del numero 1 sia per il torinese campione della MotoGP sia per lo spagnolo re delle "derivate", oggi i vertici di Borgo Panigale hanno deciso di far vivere un'esperiensza a tutto tondo sulle dolomiti del Brenta, con tanto spot e contatto con la natura. Chi ha visto l'alba sugli sci, chi s'è dedicato a un percorso wellness sulla neve e tra i boschi, chi appunto ha messo subito in pista, anche se quella innevata, l'agonismo.

Ducati, spettacolo a Madonna di Campiglio Trentino
Guarda la gallery
Ducati, spettacolo a Madonna di Campiglio Trentino

Bestia sugli sci, poi Ianieri e Meda

Prima sugli sci, poi con le Audi sul laghetto di Campiglio. Ecco così un gigantino sulla pista Larici. Tutti con i pettorali,
addirittura due mance. Alla fine l'ha spunta Bastianini, per sua stessa ammissione «molto amante dello sci» con una tecnica non proprio stilosa ma molto efficace. Sempre in conduzione e spinta. In pratica come guida la moto. E cattivo sul palo. 25"01 e 25"28 i verdetti del cronometro per un 50"29 totale che gli permettere di battere di appena 15 centesimi Paolo Ianieri (25"16 e 25"28), giornalista della Gazzetta dello Sport, e di 73 “the voice” Guido Meda (25"40 e 25"95). Ai piedi del podio per 81 centesimi Tuttosport, con il sottoscritto (25"88 e 25"95), con il vantaggio di aver disputato due volte entrambe le manche (un problema di cronometraggio) che vista l'età s'è trasformato in un macigno sulle gambe. Ben compensato dal divertimento.

Ducati sulla neve: le passeggiate, le sfide, Bagnaia, Bastianini e la natura
Guarda il video
Ducati sulla neve: le passeggiate, le sfide, Bagnaia, Bastianini e la natura

Bagnaia e la sfida di Pirro

E Bagnaia? Stiloso e senza spingere autore di 29"90 e 28"66, in battaglia con il collaudatore Michele Pirro (29"69 e 29"28), decisamente "cattivo", ma anche con i vertici della Ducati: dal 56"43 (28"09 e 28"34) dell'amministratore delegato Claudio Domenicali, che si conferma uomo dall'anima vincente e purista dei dettagli della tecnica, al 59"29 di Gigi Dall'Igna (29"73 e 29"56), il quale vedendolo sciare sicuramente non ha forzato. Forse per fare ancor più "team building". E poi tutti a driftare sulla neve con le Audi.

Fiaccolata Ducati a Madonna di Campiglio - Trentino
Guarda il video
Fiaccolata Ducati a Madonna di Campiglio - Trentino

Commenti

Loading...