Moto3, Acosta: "Essere esordiente mi mette meno pressione addosso"

Il classe 2004 spagnolo, quattro gare e tre vittorie fin qui nel Motomondiale, ha parlato in un'intervista ad "As"

Moto3, Acosta: "Essere esordiente mi mette meno pressione addosso"© Getty Images

ROMA - Quattro gare in Moto3 e ben tre vittorie consecutive dopo il secondo posto in Qatar. Pedro Acosta, 17 anni il prossimo 25 maggio, è la star del momento nel mondo delle due ruote. Il classe 2004, che ha esordito poco più di un mese fa in Moto3, non è mai sceso dal podio, e ha fin qui stupito tutti raccogliendo subito risultati incredibili. "Dopo la vittoria a Losail ho deciso di non guardare più i social e di non leggere le notizie, per non perdere la concentrazione - ha detto in un'intervista ad "As" -. Cerco di prendere in maniera positiva tutti i consigli che mi hanno dato gli altri piloti".

Consapevolezza da veterano

Nessuno si aspettava un inizio del genere da un ragazzo di appena 17 anni (il prossimo 25 maggio), ma è bastato poco perché si capisse di che pasta è fatto il nativo di Mazarron, che spiega il suo stato d'animo: "L'essere un esordiente mi mette meno pressione addosso. Sia a Portimao che a Jerez il mio obiettivo era arrivare a punti. Se avessi potuto vincere bene, altrimenti fare punti è sempre meglio che farne zero. Sui prossimi circuiti scoprirò quali sono i miei limiti".

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...