Tuttosport.com

Bautista choc:
© LAPRESSE
0

Bautista choc: "A Imola avevo una vertebra incrinata"

Il pilota della Ducati rivela un clamoroso retroscena sull'ultima gara del mondiale di Superbike, dove è arrivato secondo

venerdì 7 giugno 2019

ROMA - È stato uno dei pochi Gran Premi dove non ha centrato la vittoria e a distanza di quasi un mese Alvaro Bautista ha svelato il retroscena del Gp d'Italia a Imola, dove è arrivato secondo dietro Jonathan Rea. Secondo quanto spiegato in un'intervista esclusiva al quotidiano spagnolo AS Alvaro Bautista, lo scorso 12 maggio, è sceso in pista con una costola incrinata. Nonostante tutto, però, è riuscito a salire sul podio in gara 1 (l'unica disputata, per via della pioggia), arrivando secondo e confermando la sua leadership nel mondiale.

La "confessione"

"Una settimana prima della gara di Imola - ha raccontato il pilota della Ducati - mi stavo allenando con la moto da cross e sono caduto, facendomi male alla schiena e alla caviglia sinistra. Come spesso fanno i piloti, ho sopportato il dolore e sono andato avanti. Tornato da Imola avevo ancora il dolore, quindi ho capito che si trattava di qualcosa di serio, per cui sono andato dal mio dottore, il quale mi ha detto che avevo una costola incrinata e anche qualche problema al legamento della caviglia". Dunque, la lunga pausa a cui è andato incontro il mondiale di Superbike, fermo proprio da quell'appuntamento, è stata l'ideale per Bautista, soprattutto in vista del Gp di Jerez, che si terrà questo week end.

Bautista ducati superbike

Commenti