Volkswagen sostiene la fascia "One Love" e critica la FIFA: "Inaccettabile"

Gli organizzatori del Mondiale in Qatar non permettono di indossare il simbolo di uguaglianza a favore dei diritti LGBTQ+. In molti sono insorti, compreso il Gruppo tedesco
Volkswagen sostiene la fascia "One Love" e critica la FIFA: "Inaccettabile"

C'è un nuovo protagonista ai Mondiale 2022. Ma non è una squadra di calcio, bensì Volkswagen, che ha polemizzato aspramente contro la decisione degli organizzatori della Coppa del Mondo di vietare la campagna "One Love". Il Gruppo tedesco ha criticato la mossa, definendola "inaccettabile".

VW e il calcio: serve un cambiamento netto

Volkswagen ha espresso pubblicamente le proprie critiche. Tuttavia, fanno notare alcuni, continua a sponsorizzare la federazione calcistica tedesca. Anche se da Wolfsburg cercano di apportare cambiamenti positivi nel calcio, sostenendo che qualcosa debba urgentemente cambiare nel mondo del calcio. "Se le federazioni europee hanno inviato un segnale così visibile di diversità in questo torneo, le discussioni e le reazioni dimostrano che qualcosa di fondamentale deve urgentemente cambiare nel calcio mondiale", si legge nella dichiarazione di Volkswagen.

"One Love", libertà e uguaglianza

La FIFA ha annunciato che avrebbe sanzionato i giocatori che avrebbero indossato la fascia "One Love" durante le partite in Qatar. L'organizzazione ha minacciato di cartellino giallo i capitani delle squadre europee che l'avessero indossata e avessero scelto di sostenere il movimento LGBTQ+. L'iniziativa "One Love" era stata annunciata lo scorso settembre come campagna congiunta tra le squadre di Inghilterra, Danimarca, Germania, Francia, Olanda, Galles, Belgio, Svizzera, Norvegia e Svezia. La fascia doveva essere indossata come simbolo di libertà di espressione e di uguaglianza. Presenta una bandiera arcobaleno a forma di cuore, accompagnata dal testo "One Love". Il divieto non è una sorpresa, dato che in Qatar l'omosessualità è illegale. In risposta, persone di tutto il mondo hanno voluto mostrare il loro sostegno all'iniziativa. Secondo la Reuters, infatti, l'azienda olandese che produce le fasce ha annunciato di aver esaurito le scorte dopo aver spedito 10.000 esemplari, e sta preparando un nuovo lotto. Insomma, in Qatar si preannuncia, oltre alle partite di calcio, anche una "sfida automobilistica", con Volkswagen da una parte e Hyundai - sponsor ufficiale del Mondiale con la sua gamma elettrica - dall'altra.

Totti parte con l'Italia in Qatar: ecco la simpatica serie Volkswagen

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...