Motori

Due Ruote

EBR in liquidazione: e il team Superbike?

twitta

venerdì 17 aprile 2015

L'aveva acquistata nel 2009, in seguito alla decisione della Harley-Davidson di non investire più su uno dei Marchi di sua proprietà. La Buell, appunto. Erik Buell, imprenditore motociclistico statunitense di 65 anni, non aveva nessuna intenzione di veder "morire" la sua creatura ceduta anni prima alla leggendaria Casa americana e per questo fece salti mortali, anche grazie al supporto di investitori asiatici, per rimetterlo in "piedi". 

La presentazione di alcune versioni sportive e naked nate dalla piattaforma 1190 e l'ingresso (ambizioso) nel mondiale Superbike con un proprio team sono state solo alcune delle mosse di marketing fatte in questi ultimi anni da Erik Buell per avvicinare gli utenti ai suoi prodotti. Utenti che, evidentemente, hanno preferito altri modelli e che non gli hanno lasciato altra soluzione che chiudere in battenti, presentando domanda per un processo di liquidazione. 

A mancare, presumibilmente, sono stati anche i fondi del socio di minoranza dell'azienda, quella Hero MotoCorp produttrice indiana di due ruote e, dal 2013, titolare del 49% del marchio americano. Un grande punto interrogativo, a livello sportivo, riguarda il Team Hero EBR impegnato nel mondiale Superbike con Niccolò Canepa e Larry Pegram. Che fine farà? Ad Assen, che questo week-end sarà teatro della quarta tappa della stagione, la squadra americana si è presentata a ranghi compatti. Farà lo stesso anche tra meno di un mese a Imola? 

Tutte le notizie di News Motori

Approfondimenti

Commenti