Tuttosport.com

0

Yamaha TMAX 560, i voti del nostro #SottoEsame

In Portogallo abbiamo provato l'ultima versione di uno dei maxi-scooter più longevi sul mercato, che ha fatto un ulteriore passo in avanti con la nuova generazione. Lode in arrivo?

 Diego D'Andrea marted√¨ 26 novembre 2019

PIACERE DI GUIDA E FATTORE EMOZIONALE YAMAHA TMAX 560 - Ci si muove svelti nel traffico e tra le auto in coda, con il Maxi giapponese. Davvero buoni ingombri laterali e agilità, per uno scooter di questa categoria. Quando la strada si apre e la città è alle spalle, emerge poi tutta la vivacità prestazionale di un progetto nato per regalare emozioni motociclistiche anche a chi preferisce lo scooter. Il telaio in alluminio a doppio trave è una garanzia, ben coadiuvato dalle sospensioni che con la nuova taratura si fanno apprezzare ancora di più nella guida sportiva. E poi il motore: al di là dei dati dichiarati, si percepisce chiaro, rispetto alla precedente versione, un irrobustimento delle prestazioni lungo l’intero arco di erogazione, sia nella partenza da fermo, che in ripresa, con un allungo più muscolare. Ma è soprattutto in condizioni difficili, come quelle incontrate nella prima parte del test, che si apprezza la vera maturità del progetto TMAX: sensazione di sicurezza elevata e grande stabilità, anche guidando spediti tra “schiaffi” improvvisi di vento e pioggia battente. Ottimo il comportamento del traction control. Promossa la frenata, decisa quando serve - soprattutto quando si cerca il piacere di guida tra le curve - e perfettamente dosabile in ogni situazione. Meno convincente, invece, la visuale offerta dagli specchietti. VOTO 8,5

RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO YAMAHA TMAX 560 -  Come accennato in alto, i prezzi di Yamaha TMAX e Yamaha Tech MAX sono rispettivamente di 11.999 e 13.799. Non poco in senso assoluto, ma i contenuti sono innegabili e rispecchiano a pieno le attese di chi cerca uno scooter prestazionionale di impostazione “premium”. In altre parole: se si vuole il risparmio, meglio guardare altrove; ma se si desidera qualità senza compromessi, un pacchetto completo per la propria quotidianità su due ruote, allora, giocoforza, si deve essere disposti a spendere. VOTO 8

CONCLUSIONI - Il day by day, soprattutto per chi usa le due ruote 365 giorni l’anno, obbedisce spesso a scelte razionali, che badano al sodo. Il concetto di “sodo”, però, è estremamente soggettivo, e per tanti significa zero compromessi in fatto di dotazione, qualità e divertimento di guida, sempre e comunque, anche in sella ad uno scooter. Se vi riconoscete nei “tanti” di cui sopra, il nuovo TMAX 560 (soprattutto la versione Tech MAX) non vi deluderà . VOTO FINALE 8,6

yamaha tmax 560 Eicma 2019 test primo contatto

Caricamento...