Tuttosport.com

ePrix Roma: Lotterer in pole
0

ePrix Roma: Lotterer in pole

DS Techeetah trova la miglior prestazione in una qualifica con Superpole pazza. Lotterer sbaglia ma supera comunque il crono di Evans. Male Da Costa, Di Grassi, Bird, Vergne e D'Ambrosio

sabato 13 aprile 2019

E' Super-Lotterer nelle qualifiche dell’ePrix di Roma. Agguanta una pole incredibile il tedesco di DS Techeetah, nonostante un grave errore al tornantino, che sembrava aver condizionato il buon giro nella Superpole e consegnato la miglior prestazione a Mitch Evans. Invece no, mette insieme tre intertempi record e con un margine di 3 decimi partirà in pole, alle 16:00.

PISTA UMIDA IN AVVIO DI SUPERPOLE

Accanto avrà la Jaguar di Evans, poi la Geox Racing di Lopez, la Venturi di Vandoorne, la seconda Geox Racing di Max Guenther – tornato al volante, in sostituzione di Nasr – e la Nissan di Seb Buemi.

Lo svizzero è stato il pilota che ha pagato maggiormente le condizioni della pista, poche gocce di pioggia sono state sufficienti al termine della fase a gruppi per rendere scivoloso il tracciato e rallentare parecchio Buemi.

Pista senza dubbio più spettacolare del campionato, la tracciatura in zona EUR, con passaggi veloci, due “denti” a far scollinare le monoposto in salto sulle quattro ruote, e punti da "pelo alle barriere" su curve veloci.

MALE I PRIMI DEL MONDIALE PILOTI

A deludere in qualifica sono stati tutti i piloti del primo gruppo, il pacchetto di piloti che occupano le prime 5 posizioni del campionato, rispetto ai quali il secondo gruppo ha migliorato il riferimento segnato da Felix Da Costa di ben 1”. Così, solo 13° il portoghese, seguito da Bird, Di Grassi, poi Vergne solo 17° e D’Ambrosio addirittura 20°.

Jean-Eric Vergne spegne 50 candeline a Roma

In fondo alla griglia partirà Alexander Sims, seconda BMW incappata in un problema tecnico che ha portato all’interruzione della qualifica nel terzo gruppo, dal quale sono entrati nelle posizioni buone per la Superpole Buemi ed Evans. Dal gruppo 4, invece, sono stati Vandoorne, Guenther e Lopez a centrare il passaggio alla fase finale.

BENE MORTARA E LYNN

Buona prestazione, fuori dai primi sei, per Edoardo Mortara, Robin Frijns con la migliore delle Envision Virgin Racing e Alex Lynn, su Jaguar, a rilevare Nelsinho Piquet, prima dell’ePrix di Roma a rescindere il contratto con la squadra inglese.

BUEMI SULL'UMIDO VANDOORNE SULL'ASCIUTTO

La Superpole ha visto Buemi inaugurare il run decisivo, girando però a oltre 3” dalla prestazione ottenuta su pista asciutta. Ha incontrato le condizioni peggiori e il crono è stato migliorato da Guenther, in 1’35”640, 7 decimi più veloce.

La sfobiciata decisa al tempo per la pole provvisoria la dà Vandoorne, autore di 1’33”233, ben 2”4 più rapido. I miglioramenti di Lopez (-0”3) ed Evans (-0”4 sul pilota argentino) sono stati cancellati poi da Lotterer e dal suo 1’32”123. I 3 decimi rifilati a Evans, alla luce dell’errore commesso al tornantino nel terzo settore, avrebbero potuto trasformarsi in un margine molto più ampio.

ePrix di Roma, anteprima e orari TV

Appuntamento alle 16:00 con i 45 giri minuti più 1 giro che decideranno la seconda edizione dell’ePrix di Roma, con una gara che si preannuncia interessantissima visti i calibri che partiranno a metà schieramento e chiamati a rimontare.

Eprix Roma Lotterer formula e DS Techeetah

Commenti