Tuttosport.com

Mercedes eVito, il trasporto si fa elettrico
0

Mercedes eVito, il trasporto si fa elettrico

Con il suo nuovo veicolo commerciale, il Marchio tedesco dimostra che i furgoni elettrici possono competere con i motori termici tradizionali a livello di prestazioni e di costi. Il nuovo eVito ne è l'esempio: ecco le sue caratteristiche

venerdì 18 ottobre 2019

La sfida tra motori termici ed elettrici si sposta anche sul settore dei veicoli commerciali. Mercedes-Benz parte con l'offensiva, dimostrando con il suo nuovo eVito che i modelli green possono competere con i tradizionali sia in termini di prestazioni che di costi.

AUTONOMIA E POTENZA

Il nuovo eVito, introdotto nel 2018, si lascia particolarmente apprezzare per quanto riguarda le consegne urbane. Innanzitutto per la capacità d’autonomia di 150 km in virtù delle batterie da 41 kWh. Basta poi una ricarica di 6 ore per riavere il 100 % dell’energia.

La marcia ideale per il traffico urbano si aggira sugli 80 km/h: in tal modo, il guidatore può risparmiare sia energia che autonomia. La velocità massima, comunque, arriva a 120 km/h, grazie agli 84 kW di potenza e 300 Nm di coppia erogati dalla trazione elettrica a batterie.

IL VANO CARICO

Disponibili due varianti di passo per il vano carico: quello base, identico al Vito ad alimentazione termica, lungo 5140 mm e con capacità di carico pari a 1073 kg; quella extra-long arriva invece a 5370 mm, 1048 kg di carico utile e un peso massimo di 3200 kg. L’ampia capacità di carico inoltre è garantita dalla posizione delle batterie, situate sotto il veicolo in modo da guadagnare spazio nel vano.

AFFIDABILE ANCHE A -30°

Mercedes eVito è inoltre affidabile anche per le temperature invernali, grazie ai test effettuati su strade innevate e ghiacciate con temperature fino a -30°. Motorizzazione e software hanno resistito al gelo, così come maneggevolezza, efficienza, ergonomia e comfort.

Furgoni mercedes evito

Caricamento...