Motori

Due Ruote
Lapo Elkann, un gentleman al volante

Lapo Elkann, un gentleman al volante

Lapo Elkann, l'uomo che ha portato l'alta moda milanese nel mondo dell'auto, diventate un'estensione del proprio look. twitta

giovedì 21 aprile 2016

 Francesco Colla

ROMA - Le collaborazioni tra mondo dell'auto e maison di moda sono ormai un classico. Ma spesso si limitano a semplici operazioni di marketing: basta aggiungere agli interni due cuciture a contrasto e un badge sulla carrozzeria e il gioco è fatto. Non è così per Lapo Elkann, che più di un "car guy" è un malato di motori. Uno come lui potrebbe semplicemente scendere dall'aereo e farsi portare in giro da un autista, invece non passa giorno che l'imprenditore non posti sui propri social network una foto in cui lo vediamo al volante (o in sella) a Miami, Los Angeles, Londra, Roma...

HAUTE COUTURE ON THE ROAD - Perché per Lapo le auto sono, è evidente, una passione trascendentale, un ovvio vizio di famiglia. Cui lui ha aggiunto del suo. Elkann deve vestire le auto e vestire sé stesso in modo da essere perfettamente coordinato con la vettura che sta guidando. Jeans e cappellino sulla Ferrari con interni denim, doppiopetto navy sulla Maserati bluenavy, maglione e cappellino pied de poule sulla 500... pied de poule e via dicendo. Con lui l'auto è diventata (per la prima volta) non un mezzo di trasporto, non un accessorio ma un'estensione di sé stessi, da indossare quasi fosse un completo. E poco importa che siano auto sue o quelle degli altri (vedi Garage Italia Customs) e nemmeno che si tratti di una F12 Berlinetta o di una spiaggina, l'importante è che siano ben vestite. 

Carlo Borromeo: "Ecco come ti trucco l'auto"

Tags: Lapo Elkann

Tutte le notizie di Mondo motori

Approfondimenti

Commenti