Toyota, lunga storia di successi con l'ibrido elettrico
0

Toyota, lunga storia di successi con l'ibrido elettrico

Dallo sviluppo nel 1962 alla Prius, la prima ibrida prodotta di serie nel 1997 ° Poi con la Auris si è avviata la diffusione di questa tecnologia su tutta la gamma

domenica 30 dicembre 2018

Oggi tutti parlano più o meno disinvoltamente o comunque con una discreta conoscenza. Ma lo sviluppo delle vetture ibride di Toyota parte da lontano, fin dagli Anni 60. Un cammino che ha portato il marchio giapponese a diventare il principale costruttore di veicoli che oggi utilizzano queste tecnologie. La prima vettura ibrida uscita sul mercato è la Prius nel 1997: e da quel giorno a oggi Toyota ha venduto oltre 12 milioni di auto ibride nel mondo. Toyota si è affermata anche nel settore Premium col marchio di lusso Lexus offrendo l’unica gamma di prodotto completamente Hybrid-Electric. Ecco le pietre miliari della storia ibrida di Toyota.

LA PRIMA AL MONDO
1997: Lancio della prima auto ibrida di serie al mondo, la Toyota Prius
2003: Seconda generazione di Prius, dotata dell’ Hybrid Synergy Drive il sistema di trazione Full Hybrid
2005: Prius eletta Auto dell’Anno in Europa. Lancio di Lexus Rx Hybrid
2006: Lexus lancia GS Hybrid e LS Hybrid 2008: Prius supera 1 milione di unità vendute, in totale il Gruppo Toyota supera 1,7 milioni di modelli ibridi venduti

PRIUS DIVENTA LA PIU’ EVOLUTA
2009: Terza generazione di Prius, l’auto più evoluta al mondo
2010: Auris Hybrid apre la diffusione della tecnologia Full Hybrid sui modelli della gamma Toyota
2011: Lexus lancia CT Hybrid 2012: Prius raddoppia, nasce Prius+. E arrivano due novità, Yaris Hybrid e Prius Plug-In. le batterie agli ioni di litio vengono installate su Prius+ e Prius Plug-In
2013: Toyota rinnova e cambia le proposte con Auris Hybrid e Auris Hybrid Touring Sports. Lexus lancia la IS Hybrid e propone la novità GS Hybrid LEXUS,

LUSSO D’ASSALTO
2014: cambia e si rinnova la Yaris Hybrid, mentre Lexus lancia NX Hybrid
2015: Toyota proietta nel futuro altri due modelli, Rav4 Hybrid e Prius, Lexus porta all’esordio la RX Hybrid.
2016: altra novità col lancio di Toyota C-HR Hybrid
2017: anno foriero di cambiamenti con nuova Yaris Hybrid e soprattutto con Lexus che porta sul mercato le nuove IS Hybrid, CT Hybrid, NX Hybrid, LC Hybrid.

L’ANNO CHE VERRA’
2019: appuntamento con nuova Toyota Auris Hybrid e Rav4 Hybrid, lancio di Lexus UX Hybrid

LA SFIDA 
2050 Ovviamente Toyota guarda lontano e ha avviato (nel 2015) il “Piano 2050” che non parla soltanto di modelli, ma di obiettivi per risolvere le attuali problematiche ambientali attraverso l’elettrificazione delle vetture fondamentale per la riduzione dei consumi e per la promozione di alimentazioni alternative.  Per ridurre in modo consistente l’impatto derivante dalla produzione e circolazione delle vetture, Toyota punta alla totale sostenibilità del ciclo di vita di una vettura.  Entro il 2050 l’azienda giapponese prevede di ridurre del 90% la media di emissioni di CO2 dei propri veicoli rispetto ai livelli del 2010 e anticipare in questo modo i termini dell’Accordo Internazionale sul Clima (COP21) definito a Parigi a fine 2015.

New Mobility Toyota

Commenti