Motori

Due Ruote
In auto si litiga per frenate e aria condizionata
© ANSA

In auto si litiga per frenate e aria condizionata

Su 1000 automobilisti, il 43% ha litigato almeno una volta nell’abitacolo. Tra le maggiori cause anche il fumo e la musicatwitta

martedì 14 luglio 2015

Lo stress del traffico e la vicinanza forzata sono tra le maggiori cause dei litigi in auto. Secondo la ricerca effettuata su 1.000 automobilisti italiani, almeno il 43% ha litigato almeno una volta viaggiando in auto.
Le motivazioni delle liti sono molteplici: dalle brusche frenate (35%), al modo di guidare (33%) all'uso dell’aria condizionata o dei finestrini (28%). Ma attenzione pure alle indicazioni che il passeggero dà al guidatore sulla strada da seguire, un comportamento che irrita il 18% degli italiani. Prudenza pure nella scelta della musica (16%), nell’uso del riscaldamento dell’auto (11%). Motivi di litigio sono anche la velocità sostenuta (11%), il fumo (11%) e il tono di voce troppo alto tenuto durante tutto il viaggio (8%). 
Un 13% dichiara apertamente di non sopportare lo stile di guida, l’8% la scelta del parcheggio, il 5% la cura con cui si usa la vettura, fino a un 3% che si contende l'utilizzo stesso del mezzo.

 

Tags: Autostresslitigi

Tutte le notizie di News Motori

Approfondimenti

Commenti