Motori

Due Ruote
Toyota sperimenta un visore per la realtà aumentata

Toyota sperimenta un visore per la realtà aumentata

Toyota Italia ha ospitato, nel proprio auditorium, la presentazione del visore Meta 2 per la realtà aumentatatwitta

mercoledì 22 giugno 2016

di A.V.

ROMA - L’innovazione della realtà aumentata della start up californiana Meta, che è nata da un’idea dell’attuale CEO Meron Gribetz, ha incontra l’innovazione e la tecnologia Toyota nella sede romana del brand nipponico, che si è trasformata in un palcoscenico futuristico fatto di visori, ologrammi e immagini fluttuanti. La tecnologia di Meta permette di sovrapporre immagini virtuali a quelle del mondo reale, trasformando il nostro modo di interagire con ciò che ci sta attorno.

Toyota sperimenta un visore per la realtà aumentata

La caratteristica di Meta è quella di utilizzare un visore indossabile con un ampio campo visivo al posto dei monitor e di trasformare completamente il modo di usare la tecnologia al servizio della società e delle persone. Attraverso il visore le persone possono vedere, toccare e interagire con gli oggetti in uno spazio in 3D, arrivando addirittura a spostare gli oggetti digitali in modo intuitivo, proprio come accade nel mondo reale.

La realtà aumentata rappresenta oggi una delle tecnologie con le prospettive di sviluppo più interessanti e con un enorme possibilità di settori applicativi: in ambito medico, architettonico, ingegneristico, ma anche nella formazione e nella didattica. Toyota è in prima linea nella ricerca e nella sperimentazione di nuove modalità di innovazione, ricercando sempre soluzioni all’avanguardia che possano facilitare la comunicazione e la qualità della vita, anche all’interno dell’automobile.

Tags: Toyotarealtà aumentatatecnologia

Tutte le notizie di News Motori

Approfondimenti

Commenti