Tuttosport.com

Sicurezza stradale: il decalogo Aci per ciclisti e automobilisti
0

Sicurezza stradale: il decalogo Aci per ciclisti e automobilisti

#Rispettiamoci è il titolo della campagna di sensibilizzazione per la sicurezza stradale lanciata, in concomitanza del Giro d'Italia, dall'Aci e dalla Federazione Ciclistica Italiana. Testimonial dell'iniziativa, Vincezo Nibali e altri ex campioni delle due ruote

martedì 21 maggio 2019

Lanciata dall’Aci insieme alla Federazione Ciclistica Italiana e al Comitato Nazionale per la Sicurezza Stradale in occasione del Giro d’Italia, la campagna #Rispettiamoci vuole promuovere e attuare un patto per la sicurezza stradale tra automobilisti e ciclisti.

Ogni settimana - stando ai dati dell'Aci - si contano 327 incidenti con le biciclette e ogni 7 giorni 5 persone perdono la vita, mentre 346 rimangono ferite. Un dato preoccupante che impone la necessità, sul sellino, al volante o a piedi, di rendere le carreggiate un ambiente sicuro per se stessi e per gli altri utenti della strada.

Per questo, in tutte le tappe della Corsa Rosa l’Aci, coadiuvata da istruttori di guida, illustrerà agli spettatori  una serie di consigli utili per evitare incidenti e preservare l’incolumità di ciclisti, automobilisti e pedoni.

Nuovo Codice della Strada, le novità del testo prima dell'approvazione

#Rispettiamoci, le 10 regole per la sicurezza stradale

Per rendere ancor più efficace la promozione della campagna #Rispettiamoci, l’Aci ha pubblicato sui propri canali social un video in cui presenta il decalogo per la sicurezza stradale.

Gli automobilisti sono tenuti a:
- Rispettare gli utenti della strada più vulnerabili come i ciclisti;
- Mantenere un’adeguata distanza di sicurezza dai ciclisti soprattutto durante il sorpasso;
- Non superare un ciclista per poi svoltare a destra;
- Controllare gli specchietti retrovisori specialmente quando si cambia direzione o corsia;
- Assicurarsi che non sopraggiunga nessuno quando si apre la portiera.

I ciclisti sono chiamati a:
- Controllare l’efficienza della bici;
- Rendersi riconoscibili, soprattutto durante il transito notturno;
- Rispettare quanto prescritto dal codice della strada, circolando in fila o nelle corsie riservate;
- Non utilizzare cellulari o auricolari;
- Indossare obbligatoriamente il casco.

Nibali e Conti, i testimonial dell'iniziativa

La campagna di sensibilizzazione #Rispettiamoci ha coinvolto anche alcuni dei ciclisti in gara al Giro d’Italia che hanno pubblicato dei selfie sui social con il cartello dell’iniziativa. Tra questi, l’attuale maglia rosa Valerio Conti e Vincenzo Nibali. Selfie promozionale con hashtag dedicato anche per ex campioni delle due ruote come Francesco Moser, Davide Cassani, Paolo Bettini, Gianni Bugno, Alessandro Ballan e Maurizio Fondriest,  Moreno Argentin e Vittorio Adorni.

aci Giro dItalia ciclisti automobilisti

Commenti