Tuttosport.com

Honda CBR 1000 RR-R vs Ducati Panigale V4, potenze a confronto

0

La Honda Fireblade nuova di zecca e l'affilata Ducati V4 1100 si batteranno per essere le regine del 2020 nella loro categoria. SBK a tutto gas con soluzioni da MotoGP

 William Toscani mercoledì 8 gennaio 2020

TELAIO - Anche qui scelte agli antipodi per entrambe. Honda resta fedele alla tradizione del doppio trave in alluminio, mentre per la V4 bolognese si adotta uno schema sempre doppio trave ma svincolato dalla zona del forcellone e con il motore elemento portante. Il Front Frame della V4 1100 vede evolversi il design in direzione di quanto visto sulla V4 R, con fori di scarico nella zona del cannotto di sterzo. Soluzione che, anche grazie all’aiuto di alette monoplano ai lati della carena, dovrebbe migliorare ulteriormente le prestazioni in curva della Panigale V4. Come? La possibilità del telaio di flettere ed assorbire le irregolarità dell'asfalto - grazie proprio ai fori di alleggerimento - ad elevati angoli di piega punta alla miglior aderenza dello pneumatico anteriore favorendo la velocità di percorrenza. Velocità di percorrenza che, grazie all'uletriore contributo delle alette, dovrebbe migliorare ulterioremente il grip ai massimi angoli di piega.

Per quel che riguarda la Honda, dopo la stagione 2019 in SBK i tecnici HRC hanno raccolto preziosi dati ed indicazioni per realizzare un telaio che risponda alle esigenze dell'utilizzo in pista. Rispetto al precedente modello la rigidità verticale e quella torsionale sono aumentate rispettivamente del 18% e del 9%, mentre la rigidità orizzontale è stata ridotta dell'11%, il tutto finalizzato al massimo feeling di guida per il pilota e rendere la moto più efficace in curva. Nuovo anche il forcellone, simile a quello utilizzato sulla raffinata stradale RC213V-S. È lungo 622,7 mm (+30,5 mm) e pesa esattamente quanto quello del modello precedente. La rigidità orizzontale è stata ridotta del 15%, mentre la rigidità verticale è invariata in quanto adeguata a generare aderenza e sensibilità.

Per quel che riguarda freni e sospensioni il pacchetto vede differenze nei casi delle versioni SP (Honda CBR) e S (Panigale V4), gli allestimenti più raffinati.

Per entrambe le versioni standard abbiamo una forcella Showa BPF da 43 mm mentre per le versioni superiori abbiamo Öhlins NIX-30 sempre da 43 mm. Sulla Fireblade arriva un nuovo ammortizzatore di sterzo Showa a controllo elettronico (regolabile su 3 livelli) non più di tipo rotativo, ma in una più classica configurazione a pistoncino trasversale. Dischi da 330 mm per entrambe (con pinze Brembo Stylema per CBR SP e V4 S) e interasse che vede la Honda a 1455 mm mentre la Panigale, che ha spostato anche più in alto il suo baricentro (+ 5 mm) è a quota 1465 mm. Peso in ordine di marcia vede un leggero vantaggio per Ducati con 198 Kg (195 Kg  per la S) contro i 201 Kg dichiarati per entrambe le versioni della Fireblade.

HONDA CBR 1000 RRR DUCATI PANIGALE V4 confronto

Caricamento...