Tuttosport.com

Roma, la società sigla un accordo con Jump by Uber ed eCooltra

0

Si chiama Easy Mobility, è partito il 26 gennaio ed è un progetto che vuole migliorare lo spostamento dei tifosi sia all'andata che al ritorno dallo stadio Olimpico. Oltre ai due servizi di bike e scooter sharing, all'iniziativa hanno aderito anche altri operatori attivi nella Capitale

Roma, la società sigla un accordo con Jump by Uber ed eCooltra
giovedì 30 gennaio 2020

Se l'1-1 finale del derby romano non ha regalato particolari emozioni, lo scorso 26 gennaio l'AS Roma ha annunciato e inaugurato un'importante progetto sulla mobilità. La società giallorossa ha lanciato Easy Mobility, un'iniziativa rivolta ai tifosi: grazie a sei nuovi partner, da Jump by Uber ed eCooltra fino a operatori come BusForFun, Moovit, WeTaxi ed E-Gap, il trasporto per andare e tornare dallo stadio Olimpico sarà migliorato in ottica green.

Mobilità ecologica e condivisa

Vista l’attuale situazione della città – traffico, smog e parcheggio selvaggio – Easy Mobility potrebbe essere un nuovo incentivo verso la mobilità condivisa ed ecologica. Sia il bike sharing di Jump by Uber che lo scooter sharing di eCooltra hanno ricevuto, in questi mesi, riscontri positivi. Ancora troppo pochi per poter dire che i cittadini stiano sposando pienamente la causa, ma sicuramente si tratta di servizi in crescita. Renderli partecipi di un progetto che li lega a una delle principali attrazioni della città, le partite della Roma, potrebbe contribuire a un loro maggiore utilizzo. Utilizzando una bici Jump o uno scooter eCooltra i tifosi non solo avranno a disposizione le aree di sosta accanto allo stadio Olimpico, ma saranno certi di poter ritrovare, una volta finita lo partita, lo stesso mezzo con cui sono arrivati. Easy Mobility, ci tiene a precisare Francesco Calvo, Chief operating officer della Roma, “non prevede un controvalore economico, non è una sponsorizzazione. Ai nostri partner abbiamo chiesto di investire in questo servizio. Il nostro interesse è che i tifosi vadano di più allo stadio, così potremo vendere più biglietti”.

Incentivare i mezzi alternativi

Dell’accordo fanno parte anche altri operatori attivi a Roma. BusForFun mette a disposizione sei linee (attualmente sono quattro) per chi arriva da fuori città. Per chi arriva allo stadio con la propria auto elettrica, ci sono le stazioni mobili E-Gap, che all’inizio saranno gratuite. Per il controllo del traffico da e per l’Olimpico, c’è l’app Moovit. E chi, invece, decide di andare alla partita con WeTaxi, lo ritroverà anche a gara finita. Grazie a Easy Mobility i nostri tifosi avranno più soluzioni a disposizione per raggiungere facilmente lo stadio, in maniera del tutto funzionale ed ecologica”, conclude Francesco Calvo. A oggi, solo il 15% degli appassionati raggiunge l’Olimpico con mezzi alternativi, perciò se il progetto dovesse andare nel verso giusto non solo migliorerebbe l’esperienza allo stadio, ma potrebbe anche essere esteso ad altri eventi.

Ecooltra, lo scooter sharing elettrico che piace alla Delogu

Easy Mobilty as roma Jump by Uber ecooltra

Caricamento...