Fiat 127, dagli anni 70 ecco il ritorno futuristico della "piccoletta"

A trasportare la storica utilitaria italiana nel terzo millennio è il render di un designer ungherese. Ecco come è stata immaginata e rinnovata in chiave moderna

Negli ultimi anni sono tante le vetture lanciate sul filone della nostalgia. Auto moderne ispirate a modelli del passato che hanno fatto la storia dell'automobile. Dalla Mini alla Volkswagen Maggiolino, passando per la famiglia Fiat 500 sono tanti gli esempi che si possono citare. Ma è ancora più lunga la lista delle vetture che non sono mai state riprese dalle Case nonostante siano rimaste nella memoria degli automobilisti. In questi casi sono i designer indipendenti ad assumersi l'onore e l'onere di trasferire nel presente vetture considerate iconiche, attualizzandole e proponendole al pubblico sotto forma di render. Come la Fiat 127 realizzata da David Obendorfer.

Fiat 126 Vision, l'iconica utilitaria rivive in un render

Dagli anni '70 a oggi

La Fiat 127 è una delle numerose vetture del passato rielaborate in chiave moderna dal designer ungherese. Renault 4, Volkswagen T1 e Citroen Type H sono solo alcuni dei modelli che hanno subìto il trattamento di Obendorfer. La cui creazione di maggiore successo resta la 127, disegnata nel 2013 e subito apprezzatissima dagli utenti del web. Tanto che ancora oggi, a distanza di 7 anni, viene ancora celebrata per il suo design attuale e moderno.

Fiat 127 Concept render: le immagini
Guarda la gallery
Fiat 127 Concept render: le immagini

Come afferma lo stesso designer sul suo sito, quella di lavorare sulla 127 è stata una decisione rischiosa. Quasi tutte le auto rilanciate dalle Case in epoca moderna (come le già citate Mini, Maggiolino e 500) risalgono agli anni '50 o ancora prima. Vetture dalle linee morbide e tondeggianti, in netto contrasto con le auto anni '70 (come invece la 127) che sfoggiavano un design decisamente più squadrato.

Ciononostante, Obendorfer è riuscito a modernizzare in maniera efficace le linee della piccola Fiat, ridisegnandone la carrozzeria e gli interni, e adottando soluzioni tecnologiche moderne. La riconsiderazione di un modello piuttosto modernospiega il designer ungherese - rischia di renderlo già 'vecchio'. Quindi, ho tentato di unire passato e futuro in un'auto proporzionalmente aggiornata con un design fedelmente ispirato al modello lanciato nel 1971, comprese le soluzioni high-tech”.

Fiat 500 entra in Share Now di BMW e Mercedes

L'auto degli italiani

Anche se meno famosa di altre piccole Fiat, la 127 ha ancora il suo posto nel cuore di molti italiani. Lanciata nel 1971 per sostituire la 850, rimase in produzione fino all'87, quando venne a sua volta rimpiazzata dalla Uno. Disegnata da Pio Manzù, la 127 venne proposta in numerose versioni tra cui la Diesel, la Panorama e la Rustica, antesignana delle odierne utilitarie cross. Nel corso della sua lunga carriera, la piccola Fiat venne prodotta in oltre 5 milioni di esemplari, a testimonianza del successo che questa vettura ebbe all'epoca.

Commenti