Ladro e pure bugiardo ruba auto in ospedale: "Me l'ha data un amico per lavarla"

La proprietaria è una paziente che si era recata in un nosocomio romano per delle cure. Una volta fermato, il 38enne ha provato a ingannare la polizia ma...

Ladro e pure bugiardo ruba auto in ospedale: "Me l'ha data un amico per lavarla"

Ha rubato una vettura dal parcheggio dell'ospedale e poi, una volta fermato, si è giustificato così: “L’auto me l'ha data un amico per lavarla”. Niente di più falso. La quattro ruote, infatti, appartiene a una paziente oncologica: la donna, che si trovava nella struttura per la chemioterapia, aveva lasciato la vettura in sosta. Per fortuna, il ladro, un 38enne, è stato arrestato dagli agenti della polizia di Stato del commissariato Aurelio a Roma. Vediamo come sono andati i fatti.

Rubano un'auto a una disabile, ma poi la restituiscono: i ladri, pentiti, si scusano

Fregato dal GPS

La donna, però, aveva lasciato lasciato le chiavi della sua auto sotto al tappetino per permettere alla figlia di riprendere la vettura poco dopo. Un trucco che non ha ingannato il ladro: notate le chiavi, l’uomo è immediatamente salito a bordo e fuggito via. A dare l’allarme la figlia della paziente che, una volta arrivata al parcheggio, non è riuscita a trovare il mezzo. Immediatamente è partita la telefonata alla compagnia assicuratrice che tramite il segnale del GPS ha allertato il 112 e messo in moto la Questura di Roma: monitorando in tempo reale lo spostamento dell’auto, l’uomo è stato trovato nei pressi di un autolavaggio in via Gregorio XI. Una volta raggiunto si è giustificato dicendo che la vettura gli era stata dato un amico per portarla a lavare, ma è stato arrestato per furto aggravato.

Furto dentro una Tesla Model 3: l'auto registra tutta la scena

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...