Lamborghini Aventador ibrida plug-in, ecco per quando è previsto l'esordio

Non sarà simile alla Sián, la versione PHEV della supercar aspirata. Intanto però Winkelmann traccia la strada del debutto, che avverrà dopo il restyling di Urus

Lamborghini Aventador ibrida plug-in, ecco per quando è previsto l'esordio

A Francoforte, durante il Salone del 2019, rappresentò la scelta di un ibrido leggerissimo, 34 kg di supercondensatori per 34 cavalli di spinta sulla linea di trazione del V12. Parliamo della Sián, primo storico esempio di V12 elettrificato a Sant'Agata Bolognese.

Ecco, nuova Lamborghini Aventador, indicazione di comodo per dire del futuro modello V12 in arrivo a Sant'Agata Bolognese, si discosterà necessariamente da quella formula tecnica. Le stringenti normative europee sulla CO2 impongono soluzioni elettrificate (leggi il piano industriale Lamborghini Cor Tauri) in grado di produrre ben altra autonomia in modalità esclusivamente elettrica. 

Lamborghini Sian al Salone di Francoforte, le immagini
Guarda la gallery
Lamborghini Sian al Salone di Francoforte, le immagini

Aventador, in arrivo l'ibrida plug-in

Così, Lamborghini percorrerà la via dell'ibrido plug-in, salvaguardando il frazionamento V12. Stephan Winkelmann conferma la direzione tecnica e indica i tempi perché la Avantador ibrida plug-in diventi realtà: sarà nel 2023.

Leggi anche - Aventador Ultimae, addio V12

Anche la casa del Toro è chiamata a fare i conti con la rivoluzione in atto nel mondo dell'auto, che non fa sconti nella linea imposta verso l'abbattimento delle emissioni e la spinta sulla mobilità elettrica. "Abbiamo attraversato un processo evolutivo nel mondo dell'automobile e adesso assistiamo alla rivoluzione", dice intervistato da Autocar.

"Si tratta di un cambiamento importante in termini di emissioni di CO2, però siamo convinti che funzionerà. Il progetto ibrido plug-in che seguirà la Aventador avrà un motore V12 e resterà viva la storia (guarda il rendering della Countach in chiave moderna)".

Lamborghini Aventador Ultimae, l'ultima col V12
Guarda la gallery
Lamborghini Aventador Ultimae, l'ultima col V12

Nel 2024 toccherà alla Huracán

Del progetto Sian vedremo, quest'anno, una nuova riproposizione dell'abbinata tra motore termico e supercondensatori; è una delle novità che Lamborghini presenterà nel 2021, insieme a un'Huracan speciale. Se il futuro di Aventador è chiaro, per scrivere quello della Huracan ci sarà ancora un po' di tempo, vista l'introduzione della nuova generazione prevista nel 2024. Verrà preservato il motore V10 con l'elettrificazione o si andrà a un frazionamento inferiore, magari un V6? Winkelmann non ha escluso alcuna strada.

Verso il 2023 dell'ibrido plug-in V12 si andrà assistendo, ancora, a due fasi di sviluppo ulteriore: Urus nel 2022 sarà oggetto di un aggiornamento (i muletti sono stati avvistati nei mesi scorsi in test di sviluppo): sarà estetico e tecnico, vista l'attesa per l'introduzione dell'ibrido plug-in sul suv.

Sviluppo della nuova Aventador

Parlare di ibrido plug-in come di elettrico, per costruttori di supercar e hypercar, chiama inevitabilmente in causa un fattore essenziale della prestazione dinamica: il peso. L'aggravio dettato dalla batteria, dal motore elettrico, dall'inverter, dall'elettronica di potenza, vale circa 100 kg nelle migliori interpretazioni. Tanto maggiore è l'autonomia in elettrico che vuoi raggiungere, inoltre, tanto più pesante sarà il pacco batteria. Al netto di sviluppi tecnologici che portino a maggior densità energetica per singola cella. 

Leggi anche - Aston Valhalla contro Ferrari SF90 Stradale, numeri a confronto

"Se parliamo del peso dobbiamo parlare del rapporto peso-potenza, questo è l'elemento chiave", difende il concetto Winkelmann. Se la leva del peso è vincolata da un incremento dettato da batteria e parte elettrica, allora va compensata con maggior potenza e affinata attraverso la gestione elettronica dell'assetto. Al netto del rapporto peso-potenza, in termini di pura guida, in pista certamente, le sensazioni di auto con 100 e più kg di differenza, in meno, sono apprezzabilissime ed evidenti. 

"Se il rapporto peso potenza è più alto, allora va adeguato il comportamento della macchina e siamo certi che funzionerà in modo molto positivo e lineare".

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...