Motori

Due Ruote
Mercedes Classe E, uno yacht su strada: la prova

Mercedes Classe E, uno yacht su strada: la prova

Al volante della decima generazione di berlina premium in versione E220d Business Sporttwitta

mercoledì 16 novembre 2016

 Francesco Colla

ROMA - Raramente l'espressione “salire a bordo” è risultata adeguata quanto sulla nuova Mercedes Classe E. Giunta alla decima generazione e con una storia di grande successo alle spalle - ne sono stati venduti oltre 13 milioni di esemplari - la berlina per eccellenza di Stoccarda rinnova una tradizione di lusso ed eleganza che ha contribuito a farne un punto di riferimento nella categoria.

E tornando all'incipit, accomodandosi sulla E220d Business Sport si ha la sensazione di salire a bordo di uno yacht, visto il profluvio di essenze pregiate utilizzate per realizzare gli interni, dove il legno si sposa alla pelle e all'alluminio (e ad alcuni dettagli in plastica migliorabili). Un abitacolo dove cinque persone viaggiano comodamente con tutti i bagagli (540 litri il volume del vano posteriore), mentre in quattro si sta letteralmente in prima classe.

Il merito è delle dimensioni, ancor più generose rispetto alla generazione precedente: la lunghezza ora sfiora i 5 metri, con un passo prossimo ai 3 metri, garantendo spazio a volontà ai passeggeri posteriori. Nonostante la taglia nuova Classe E non dà mai la sensazione di timonare un transatlantico. Mantenendo il selettore del Dynamic Control impostato su Comfort o su Eco, si gira il volante con un dito e l'assetto morbido assorbe perfettamente le asperità del fondo stradale. In fase di manovra obbligatorio affidarsi a telecamera e sensori, dal momento che lo spessore dei montanti e il design posteriore non consentono una visibilità perfetta.

In città la berlinona scivola con grazia e agilità ma il meglio lo dà sulle lunghe percorrenze. Il 4 cilindri diesel eroga 194 cavalli di potenza massima e sviluppa 400 Nm di coppia già a 1600 giri: a fronte di un peso complessivo ridotto a 1680 cv (grazie all'abbondante uso di alluminio per la scocca) e abbinato al cambio automatico a nove rapporti garantisce uno scatto 0-100 km/h in 7”3. Non certo numeri da esaltare gli amanti della sportività ma più che sufficienti a offrire una guida brillante, specialmente selezionando le modalità Sport e Sport Plus dal selettore posto sul tunnel.

In autostrada si viaggia veramente che è un piacere: a 130 km/h fruscii e vibrazioni sono ridotti al minimo, così come i consumi. La E220d offre la motorizzazione più efficiente della gamma, per cui Mercedes dichiara addirittura 25,6 km con un solo litro di diesel nel ciclo misto. Il merito è anche di un'aerodinamica dai valori eccellenti: il Cx è di 0,23 e oltre a rendere più silenziosa l'auto impatta favorevolmente sui consumi in combinazione al peso contenuto. Un capitolo a parte meriterebbe la pressoché infinita lista di sistemi di assistenza alla guida e di sicurezza presenti di serie o acquistabili in opzione. Basti dire che nuova Classe E è un ulteriore passo in avanti verso la sospirata guida autonoma e oltre a frenare da sola regola la velocità in base alle auto che precedono e cambia anche corsia in autonomia, se si sceglie il pacchetto Drive Pilot.

Non manca, infine, un sistema di infotainment molto completo e degno di una vettura da 55 mila euro. In definitiva nuova Mercedes Classe E non solo si conferma all'altezza del proprio blasone ma ambisce a confermarsi come una delle berline di riferimento del segmento. Ideale per il businessman, per la famiglia che ama viaggiare o per chi, semplicemente, vuole un'auto di classe, spaziosa, elegante ma che non dia troppo nell'occhio.

Mercedes Classe E, il listino prezzi completo e le schede tecniche

Tags: MERCEDESMercedes Classe Eprova su strada

Tutte le notizie di Prove

Approfondimenti

Commenti