Tuttosport.com

Nuovo Renault Koleos 2020: la prova off-road tra le cave di marmo

0

Michelangelo qui sceglieva i suoi marmi pregiati per realizzare la Pietà e tutte le sue straordinarie sculture. E noi invece abbiamo scelto di "profanare" questi incredibili luoghi per spingere all'estremo il nuovo SUV del Marchio francese, tutto rinnovato nel design e nelle motorizzazioni. Ecco il nostro esclusivo test drive 

Nuovo Renault Koleos 2020: la prova off-road tra le cave di marmo
lunedì 10 febbraio 2020

Quando la bellezza incontra la potenza spesso nasce qualcosa di unico. È il caso del nuovo Renault Koleos, il SUV della Casa del Rombo che in questo 2020 si regala un restyling che affina ancora di più il suo design muscoloso e i suoi interni raffinati per garantire su ogni terreno un comfort eccezionale.

Proprio per questo Renault ha deciso di presentare il SUV, aggiornato negli allestimenti, nel design e nelle motorizzazioni, in una location inedita: gli Studi d'Arte "Cave di Michelagelo" a Carrara. Da un lato c'è la "Belva", il Koleos, e dall'altro il "Bello", il David di Michelangelo. Un'accoppiata più azzeccata di quanto si possa pensare, un mix che abbiamo constatao essere vincente e che dimostra quanto la bellezza vada quasi sempre a pari passo con la forza, la versatilità.

Nuovo Renault Koleos 2020: la prova off-road tra le cave di marmo

La curosità

Lanciato nel 2016 e commercializzato in oltre 93 Paesi sui cinque continenti, Koleos ha registrato circa 306.000 vetture vendute e si è imposto nel segmento D come uno dei modelli più internazionali del Gruppo Renault. Il Nuovo Koleos 2020 ha delle vere capacità off road, lo abbiamo constatato nella nostra prova su strada tra Firenze, le cave di marmo di Carrara e le Alpi Apuane. Nello specifico nelle Cave del Polvaccio, la cui storia inizia intorno al I secolo A.C. ai tempi della Roma Repubblicana, quando i marmi venivano esportati in tutto il Mediterraneo.

Lo storico Plinio fa riferimento alle cave lunensi parlando dei marmi più candidi di quelli greci, e non a caso Michelangelo qui vi si recava personalmente per scegliere e lavorare direttamente il giusto blocco bianco adatto alle sue straordinarie sculture. Nascono qui infatti opere di grande importanza come la Pietà e la Tomba di Giulio II.

Nuovo Koleos 2020: la prova su strada in Toscana

Il Koleos, nell'allestimento Initial Paris, che abbiamo provato su strada ed in off-road tra Firenze, Carrara, Forte dei Marmi e tutta la provincia di Lucca e Massa-Carrara ci ha lasciato solo sensazioni positive. La trasmissione integrale All Mode 4x4-i è affidabilissima e garantisce il controllo permanente dell’aderenza tra ruote e suolo in ogni circostanza, senza cedere mai nemmeno un millimetro, soprattutto nelle impervie salite e discese piene di sassi aguzzi delle cave di marmo e nelle tortuose strade delle Apli Apuane.

Ci siamo divertiti non poco a scalare le rocce marmoree grazie alla due modalità 4x4. La Modalità Auto (4x4) con la ripartizione della coppia tra assale anteriore e posteriore, ci ha permesso di gestire automaticamente tutta l’elettronica di bordo a seconda delle condizioni di guida e di aderenza: fino al 50% della coppia può essere trasmessa alle ruote posteriori.

Mentre in Modalità Lock (4x4) avevamo il differenziale posteriore bloccato e ci ha garantito una ripartizione 50/50 della coppia tra ruote anteriori e posteriori. Quest'ultima è stata perfetta per affrontare le condizioni estreme e di scarsa aderenza (fango, pioggia, terra, sabbia marmo), in cui ci siamo trovati viste le velocità ridotte (si disattiva automaticamente superati i 40 km/h e ogni volta che si riavvia il motore).

Piacevoli anche i lunghi tratti autostradali, dove la trasmissione X-Tronic offre un’esperienza di guida molto fluida, eliminando i vuoti di accelerazione dovuti al cambio e riducendo il volume sonoro dovuto alle salite di regime. Il segreto del benessere per i passeggeri è anche nelle misure di Nuovo Koleos 2020: la lunghezza di 4.672 mm e il passo di 2.704 mm, creano tantissimo spazio, così come il nuovo raggio alle ginocchia di 289mm, il migliore della categoria, che offre piacevolezza anche alle persone molto alte che non si sentono più costrette nell'abitacolo.

Anche i sedili sono più confortevoli grazie alle funzione di riscaldamento e ventilazione, e al massaggio e memory disponibile solo per il conducente: un optional che abbiamo trovato molto utile nei tratti a lunga percorrenza da Firenze a Carrara e nell'ora di punta del traffico del capoluogo toscano.

Nuovo Renault Koleos 2020: la prova off-road tra le cave di marmo

Le nuove motorizzazioni Blue dCi X-Tronic

Più virtuose e performanti sono i nuovi motori del Renault Koleos 2020. La nuova generazione di motori Euro6 D Temp Blue dCi, 150 X-Tronic (con 2 ruote motrici, emissioni ridotte a 143 gr. di CO2/km) e 190 X-Tronic All Mode 4x4 (con trasmissione integrale, 150 g. di CO2/km),è dotata delle ultime tecnologie anti-inquinamento non soggetti ad EcoTassa. Grazie alla dotazione di un sistema di riduzione catalitica selettiva (SCR), considerato come il più performante per il post-trattamento degli ossidi di azoto (NOx).

Il sistema All Mode 4x4-i di Nuovo Koleos accentua le sue capacità off road, e migliora il comportamento su strada per offrire maggiore stabilità e sicurezza. Nella modalità Auto, tutti i sensori sorvegliano costantemente le accelerate, così come i movimenti di imbardata e l’angolo di sterzo. La ripartizione della coppia tra le ruote anteriori e posteriori viene regolata per offrire una migliore aderenza e neutralizzare gli effetti di sovrasterzo e sottosterzo.

Nuovo Renault Koleos 2020: la prova off-road tra le cave di marmo

Prezzi del Nuovo Koleos 2020

Nuovo Koleos 2020 è disponibile in tre equipaggiamenti Business, Executive e Initiale Paris, e nella nuova tinta Rosso Granato. Tutti i livelli hanno la doppia proposta di motorizzazioni: Blue dCi 150 X-Tronic e Blue dCi 190 X-Tronic All Mode 4x4-i.

I prezzi del livello Business, equipaggiato di serie con cerchi in lega da 18”, sensori di parcheggio posteriori, rilevatore di stanchezza, il Sistema di frenata d'emergenza attiva con rilevamento pedoni, il rilevamento dei segnali stradali, partono da 35.300 (dCi 150 X-Tronic) e 39.500 (dCi 190 X-Tronic All mode 4x4-i).

Il livello Executive offre di serie i cerchi da 19”, sensori di parcheggio anteriori, e i Fari Full LED PURE VISION, inoltre il touchscreen diventa da 8,7”, l’Easy park assist, il Parking Camera, il sensore angolo morto. I prezzi variano dai 37.450 euro per il Blue dCi 150 X-Tronic, ai 41.650 euro del Blue dCi 190 X-Tronic All Mode 4x4-i.

Mentre l’alta e ricca proposta di gamma Initiale Paris full optional - oltre agli equipaggiamenti presenti sugli altri livelli (come i sistemi di sicurezza e assistenza alla guida, l’allerta di superamento della linea di carreggiata, il sensore di angolo morto ecc.) offre di serie il sistema audio Bose Sound System, il Cruise Control Adattivo, i cerchi in lega da 19” specifici Initiale Paris, il portabagagli con apertura e chiusura mani libere, la funzione massaggio e memory per il sedile conducente, i sedili estendibili, riscaldati e ventilati e le nuove sellerie in pelle nappa - ha il prezzo di partenza sul 150cv X-Tronic di 41.700 euro.

Xavier Martinet: "Nel 2020 il grande rilancio Renault"

Renault Koleos suv test drive

Caricamento...