Motori

Due Ruote

Nuove Bentley Continental e Flying Spur: extralusso

Ancora più lusso e potenza per l'ammiraglia del marchio britannico e un nuovo motore V8 per la superberlina Flying Spur, in anteprima mondiale al Salone di Ginevra 2014. twitta

mercoledì 26 febbraio 2014

Bentley presenta al Salone di Ginevra 2014 vengono presentate due nuove versioni dell'ammiraglia granturismo Continental GT Speed e della superberlina Flying Spur. La Continental è stata potenziata e ora è equipaggiata con un motore W12 biturbo da 6 litri che genera 635 Cv con una coppia record di 820 Nm, permettendo di raggiungere una velocità massima di 331 km/h (327 km/h per la Cabriolet). A livello estetico spiccano la nuova finitura dello splitter anteriore, delle minigonne laterali e del diffusore posteriore, mentre i cerchi Speed da 21 pollici, i gruppi ottici anteriori e i fari posteriori rifiniti in tinta scura conferiscono alla GT Speed un look ancora più grintoso. Rinfrescati anche gli interni con un nuovo schema colori e diversi particolari dell'abitacolo sono inoltre arricchiti da cuciture a contrasto coordinate, che è possibile estendere come opzione anche alla trapuntatura a rombi di sedili e portiere.
 
Oltre ai nuovi modelli Speed, il 2014 segna l'introduzione di svariati potenziamenti in tutta la gamma Continental. Tutte le opzioni sono disponibili singolarmente oppure raccolte in sette esclusivi pacchetti: Premier (che include i sedili con funzione massaggio, sistema di ventilazione e l'impianto audio premium Naim), Interior Style (con cuciture a contrasto in tutto l'abitacolo che richiedono 37 ore di lavoro in più e oltre 600 metri di filo), GT Classic (solo per il modello GT W12), All Seasons (per rendere le Continental Convertible ancora più confortevoli per la guida a capote abbassata nelle stagioni meno miti), Mulliner Driving (nuovi dettagli sportivi), GT V8 S Sport (freni in carboceramica con pinze verniciate di rosso, scarico Sports e pannelli del cruscotto in fibra di carbonio) e Classic Mulliner Styling (per i modelli GT W12 e GT Speed, con splitter anteriore, minigonne laterali e diffusore posteriore in fibra di carbonio).
 
Per quanto riguarda la Flying Spur viene invece introdotto un nuovo motore V8, che si va ad aggiungere al già noto W12: un'operazione di downsizing (per così dire) che comunque garantisce prestazioni da vera supercar, grazie ai 507 Cv e 660 Nm di coppia, che spingono la Flying Spur da 0 a 100 km/h in 5,2 secondi fino a una velocità massima di 295 km/h. 
 
Alcuni tocchi di stile distinguono la Flying Spur V8 dall’ammiraglia W12. I particolari terminali di scarico cromati a forma di otto sottolineano il diverso propulsore della vettura, mentre la parte centrale della celebre “B” alata di Bentley è rossa proprio a indicare la presenza di un V8. Le griglie del paraurti anteriore hanno un’elegante finitura nera, esaltata da un inserto nero sulla fiancata.
 
La Flying Spur V8 è dotata di una suite completa di tecnologie imbarcate che la rendono il luogo ideale per lavorare e rilassarsi in movimento. L’innovativo telecomando Touch Screen Remote, accessibile premendo un pulsante dalla console centrale posteriore rivestita in radica, permette di controllare i sistemi di climatizzazione e Infotainment della vettura direttamente dall’abitacolo posteriore, che potrà inoltre godere di un sistema d’intrattenimento completo grazie alla specifica Multimedia opzionale. 

Tutte le notizie di News Motori

Approfondimenti

Commenti