Tuttosport.com

Rinspeed MicroSNAP, la novità per la guida autonoma
0

Rinspeed MicroSNAP, la novità per la guida autonoma

Il taxi del futuro sbarca al prossimo Salone di Ginevra. A presentare la nuova concept car è la casa automobilistica svizzera con una fusione perfetta tra innovazione e mobilità
 

mercoledì 27 febbraio 2019

Grandi novità al prossimo Salone di Ginevra. Tra queste non poteva mancare il marchio svizzero Rinspeed. La casa automobilistica è conosciuta per il recupero di auto antiche e per la preparazione di auto moderne, ma ha anche un'altra caratteristica specifica: ogni volta si presenta al Salone con una nuova concept car.

Una sfida verso il futuro attraverso il progetto MicroSNAP: questo è l'obiettivo dellla Rinspeed che punta a sconvolgere il nuovo modo di vedere le automobili. La MicroSNAP è qualcosa di straordinario: una vettura divisibile, formata da un telaio chiamato Skateboard e da un corpo definito Pod. Queste due parti possono staccarsi l’una dall’altra in un qualsiasi momento: un perfetto mix di innovazione e un nuovo modo di comprendere la mobilità su strada. 

Il modello SNAP era stato presentato al CES di Las Vegas ad inizio del 2018, ma per il Salone di quest’anno il presidente della casa automoblistica Frank M. Rinderknecht ha voluto puntare sulla riduzione dello SNAP in un MicroSNAP. Grande come una Renault Twizyvale a dire circa 2,3 metri di lunghezza per 1,2 di larghezza e 1,4 di altezza, MicroSNAP non si presta ad essere guidata se non da un’intelligenza artificiale.

Sì, è una vettura non veloce e particolare nella sua struttura, ma il suo punto di forza è il design: particolarmente innovativo e adatto soprattutto per le consegne a domicilio e nel trasporto di passeggeri, esattamente come nuova frontiera dei taxi. Basta sedersi comodi nel corpo (Pod), senza alcun bisogno di mettersi alla guida, e il telaio (Skateboard), grazie alla trazione elettrica e alla guida autonoma, navigherà fino a destinazione.

Con calma, ovviamente, senza raggiungere velocità elevate. In totale sicurezza e con un controllo della strada sempre monitorato dal robot, che sa già quale percorso conviene fare per arrivare il prima possibile a destinazione. La separazione delle due parti della macchina è la vera innovazione: i passeggeri possono rimanere dentro al Pod, magari godersi un bel tramonto con una vista mozzafiato nel caldo dell'abitacolo, in totale autonomia rispetto allo Skateboard, che può essere sganciato e diviso. 

Com’è possibile? Fa tutto l’intelligenza artificiale: dal corpo della MicroSNAP escono delle ruote che alzano il Pod e permettono al telaio di staccarsi, così che questi può proseguire con i suoi compiti. Il passeggero non deve fare altro che rimanere seduto ed ammirare quanto realmente il futuro sia sempre più vicino. Non sveliamo altro: la presentazione ufficiale avverrà al prossimo Salone dell’automobile di Ginevra, in programma dal 7 al 17 marzo 2019 

Rinspeed Rinspeed MicroSNAP

Commenti