Tuttosport.com

Alfa Romeo, le BATmobili degli anni '50

Alfa Romeo, le BATmobili degli anni '50

Le supercar mai nate di Arese, reali zzate dal Biscione negli anni ’50 e ora conservate in un museo vicino San Franciscotwitta

venerdì 20 maggio 2016

 Francesco Colla

ROMA - L’ultima delle BAT, che neanche a farlo apposta sarebbe stata una splendida Batmobile, era stata realizzata nel 2008 sulla base della 8C Competizione per poi essere presentata al Salone di Ginevra dello stesso anno. Si trattava della quarta (e al momento ultima) Alfa Romeo Berlinetta Aerodinamica Tecnica, stirpe di concept car nate negli anni ’50 e sviluppate in collaborazione con Nuccio Bertone su disegni di Franco Scaglione. 

200 KM/H CON SOLO 90 CV - L’idea di fondo era quella di realizzare una vettura dal minor coefficiente aerodinamico possibile e la prima nata, la BAT 5 raggiunse un valore di 0.19. Realizzata sulla base dell’Alfa 1900 era equipaggiata col motore 4 cilindri da 90 cavalli di serie abbinato a un cambio manuale 5 marce e poteva raggiungere i 201 km/h. Svelata al Salone di Torino del ’53, la BAT 5, suscitò notevole interesse tra gli addetti ai lavori, tanto che nei due anni successivi vennero presentate la BAT 7 e la BAT 9, sempre realizzate su base 1900. 

Alfa Giulia, un successo da ripetere

LA PENSIONE NEGLI USA - Le tre vetture vennero esposte per la prima volta assieme in occasione del Concours d’Elegance di Pebble Beach nell’89, poi nel ’92 e in fine nel 2005, in compagnia di altre 59 rare vetture Alfa, per celebrare i 95 anni del marchio. Oggi le tre “figlie del vento”, sono custodite al Blackhawk Museum di Danville, cittadina californiana non lontano da San Francisco.  

Tags: alfa romeo

Tutte le notizie di Vintage

Approfondimenti

Commenti