Il Covid manda in fumo il lavoro di 219.000 autonomi in un anno

Consulenti, calo entrate per 79% professionisti in aprile-maggio

            
            Il Covid manda in fumo il lavoro di 219.000 autonomi in un anno
(ANSA) - ROMA, 17 OTT - Tra il II trimestre 2019 e quello di quest'anno, su 841.000 posti di lavoro perduti, 219.000 son stati quelli degli autonomi, comparto "passato da 5,4 a 5,1 milioni di occupati (-4,1%)". Per il 79% dei professionisti, nei mesi bui dell'emergenza Covid (aprile e maggio), le entrate sono scese, ma per il 35,8% il calo è stato "superiore al 50%". Lo scrivono i consulenti del lavoro, in una ricerca divulgata questa mattina. Le perdite maggiori, in termini assoluti, si registrano tra i piccoli imprenditori del commercio (71.000 addetti in meno, con una discesa del 7,1%), ma anche nel mondo delle professioni intellettuali ad elevata qualificazione e di quelle tecniche, che lasciano sul terreno rispettivamente 31.000 (-3%) e 39.000 (-4%) lavoratori, per un totale di circa 70.000 professionisti andati così 'in fumo'. (ANSA).

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...