Fuga di gas nel Baltico, 'probabile perdita Nord Stream 2'

Vietata la navigazione nell'area

            
            Fuga di gas nel Baltico, 'probabile perdita Nord Stream 2'
(ANSA) - BERLINO, 26 SET - Un calo di pressione nella tubatura A del gasdotto Nord Stream 2, che non è attualmente in uso, ma è stato completato e contiene gas, è stato rilevato ieri sera, probabilmente per una perdita. Ne sono state informate le autorità marittime responsabili in Germania, Danimarca, Svezia, Finlandia e Russia, ha dichiarato alla Dpa Ulrich Lissek, portavoce dell'operatore del gasdotto, Nord Stream 2 Ag. "Deve esserci un buco da qualche parte", ha detto Lissek, "solo che nessuno sa dove". Potrebbe essere che del gas stia fuoriuscendo in mare". Secondo Lissek, la ricerca delle cause sarà molto difficile per Nord Stream 2 Ag, perché l'azienda è sotto sanzioni, non ha quasi più personale e i suoi fondi sono congelati. Il gasdotto Nord Stream 2 si estende per 1230 chilometri dalla Russia alla Germania, attraverso il Mar Baltico. La pipeline è stata completata, ma il gas non è mai stato importato, perché Berlino ne ha bloccato l'uso in risposta all'invasione russa dell'Ucraina. A seguito della fuga di gas nel Mar Baltico, l'agenzia danese per il traffico marittimo ha vietato la navigazione nella zona. (ANSA).

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...