La Questura di Milano 'silenzia' la curva Nord dell'Inter

Con il Bologna vietati striscioni, megafoni, bandiere e tamburi

            
            La Questura di Milano 'silenzia' la curva Nord dell'Inter
(ANSA) - MILANO, 04 NOV - Dopo lo svuotamento 'forzato' della curva Nord dell'Inter sabato scorso, all'arrivo fra i tifosi della notizia dell'omicidio di Vittorio Boiocchi, storico capo ultrà, la Questura di Milano ha deciso di 'silenziarla'. La decisione è stata presa dal Gruppo operativo di sicurezza della Questura, anche su indicazione del Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica. La curva Nord dell'Inter potrà anche essere piena di tifosi ma per la partita contro il Bologna del prossimo 9 novembre alle 20.45 allo stadio Meazza, non potranno entrare "striscioni, bandiere, megafoni e tamburi". Si legge nella nota ufficiale della questura di Milano che ha emesso il provvedimento. Quattro ultras sono stati raggiunti da Daspo che vanno da uno a 5 anni. Il divieto ha un carattere di unicità per la modalità scelta, in passato era stato deciso di "chiudere" la curva in risposta a gesti razzisti nei confronti dei calciatori. (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per continuare a leggere

L'abbonamento Plus+ ti permette di leggere tutti i contenuti del sito senza limiti

Scopri ogni giorno i contenuti esclusivi come Interviste, Commenti, Analisi, le Pagelle e molto altro ancora!

Plus+

€ 5,90 /mese

Scopri l'offerta