Team Event solo quarto, rinviato il gigante
© AFPS

Team Event solo quarto, rinviato il gigante

Nella gara a squadre del pattinaggio di figura l'oro va al Canada davanti a OAR e Stati Uniti. Gli azzurri chiudono a sei punti dal bronzo. Il forte vento fa spostare a giovedì il gigante femminiletwitta

lunedì 12 febbraio 2018

PYEONGCHANG - La sintesi della nottata di PyeongChang parla innanzitutto di un paio di titoli assegnati: uno agli Stati Uniti (nello slopestyle di snowboard) e l'altro al Canada (nel Team Event), con i canadesi che centrano così il loro primo oro coreano. Per l'Italia, invece, proprio dal Team Event del pattinaggio è arrivata la delusione di giornata, con gli azzurri che contendevano il bronzo agli Stati Uniti, ma che alla fine hanno chiuso al quarto posto. Sempre per le cose che interessano particolarmente all'Italia, da segnalaer il rinvio, a causa di venti fino a 100 km/h, dello slalom gigante femminile, gara in cui l'Italia poteva far bene, con Brignone e compagne che dovranno ora attendere giovedì prima di entrare in gara.
Questo il dettaglio, specialità per specialità:

PATTINAGGIO DI FIGURA - TEAM EVENT - Non ce l'ha fatta l'Italia a salire sul podio nel "Team Event" di pattinaggio di figura. L'ultima giornata, con i tre liberi ancora da disputare, non ha infatti permesso agli azzurri di recuperare il punto che li separava dagli Stati Uniti, che anzi hanno allungato ancora, staccandoci alla fine di sei punti. La medaglia d'oro è stata vinta dal Canada con 73 punti davanti al team degli atleti olimpici russi (Oar), argento con 66, mentre il bronzo va agli Stati Uniti con 62. L'Italia deve accontentarsi del quarto posto a quota 56.

SINGOLO MASCHILE - Peccato, perché il primo dei tre liberi ancora in programma, quello del singolo maschile, sulla carta il meno favorevole all'Italia, tutto sommato lasciava ancora sperare, con Matteo Rizzo bravo a chiudere quarto con 156.11 (78.77 di elementi tecnici e 77.34 per le componenti del programma) e gli azzurri che perdevano solo un punto dagli Usa (Rippon terzo con 172.98).

SINGOLO FEMMINILE - Le speranze sfumavano  invece dopo il programma lungo del singolo femminile, nel quale Carolina Kostner commetteva un paio di sbavature di troppo chiudendo a sua volta quarta (con 134.00: 59.73 di elementi tecnici e 74.27 per le componenti del programma), cedendo altri due punti, nella lotta per il bronzo, agli Usa (Nagasu seconda con 137.53).

COPPIE DI DANZA - L'ultimo segmento di gara era riservato alle coppie della danza, con Anna Cappellini e Luca Lanotte a loro volta quarti con 107.00 (52.70 di elementi tecnici e 54.30 di componenti del programma), nella gara che ha visto primeggiare i canadesi Tessa Virtue e Scott Moir davanti agli statunitensi Shibutani-Shibutani.

SNOWBOARD - SLOPESTYLE - L'americana Jamie Anderson ha vinto l'oro femminile nello slopestyle chiudendo con il punteggio di 83.00. Argento alla canadese Laurie Blouin (76.33), bronzo alla finlandese Enni Rukajarvi (75.38).

CURLING - SPECIALITA' DOPPIO MISTO - E' il Canada la prima finalista della specialità doppio misto del curling. La nazionale della foglia d'acero, infatti, si è imposto ai danni della Norvegia con un severo 8-4 nella prima delle due semifinali. Alle 12.05 italiane prenderà il via la seconda semifinale, che vedrà opposte la Svizzera e la Rappresentativa OAR.

SKELETON - Negli allenamenti della gara di soggolo maschile, nello skeleton, l'azzurro Joseph Luke Cecchini chiude al 22° posto la prima discesa (con 52"78, a 1"86 dal leader, il tedesco Grotheer) e al 23°la seconda (con 53"14, a 2"40 dal primo, il britannico Parsons).

Tags: olimpiadi invernaliPyeongchangItaliaPattinaggioGigante

Tutte le notizie di Olimpiadi Invernali

Approfondimenti

Commenti