Paralimpiadi 2022, Ucraina in tuta-bandiera alla cerimonia d'apertura

Durante la presentazione, il numero uno del Comitato internazionale paralimpico Andrew Parsons si è alzato in piedi ad applaudire in segno di solidarietà
Paralimpiadi 2022, Ucraina in tuta-bandiera alla cerimonia d'apertura© EPA

La sfilata della delegazione ucraina alla cerimonia d'apertura delle Paralimpiadi di Pechino 2022 è stata accolta e accompagnata da un lungo applauso del pubblico: la delegazione di atleti di Kiev è entrata sulla pista dello stadio Nido d'Uccello dietro alla bandiera nazionale e indossando una tuta che la riproduceva, con i tradizionali colori giallo e blu. Niente festa e nessun sorriso nei confronti del pubblico sugli spalti, come fatto dagli atleti delle altre nazioni. Il numero uno del Comitato internazionale paralimpico Andrew Parsons si è alzato in piedi ad applaudire in segno di rispetto e solidarietà per l'aggressione russa. 

Le parole di Parsons

Parsons, nel suo discorso, ha affrontato il tema del conflitto tra Russia e Ucraina: "Voglio cominciare con un messaggio di pace. Sono inorridito da quello che sta accadendo nel mondo in questo momento. Il ventunesimo secolo è il tempo del dialogo e della diplomazia, non della guerra e dell'odio. La tregua olimpica per la pace è una risoluzione adottata da tutti i membri dell'assemblea generale, e allora deve essere rispettata e osservata, non violata. L'IPC aspira a un mondo più inclusivo, libero da odio, conflitti e ignoranza. A Pechino gli atleti paralimpici competeranno tra loro, non uno contro l'altro. Attraverso lo sport mostreranno il meglio dell'umanità in un mondo che dovrebbe essere pacifico e inclusivo. Stasera chiediamo ai governanti del mondo di unirsi come fanno gli atleti, di promuovere pace e inclusione. Il mondo deve essere fatto di condivisione e non di divisione. Il cambiamento inizia dallo sport".

Italia, Bertagnolli portabandiera

L'Italia ha sfilato come quarantacinquesima nazione. La delegazione azzurra, sotto gli occhi di Luca Pancalli, numero uno del Cip presente sugli spalti, è stata guidata dal portabandiera Giacomo Bertagnolli, vincitore di 4 medaglie nella categoria visually impaired a PyeongChang 2018 (due ori, un argento e un bronzo), seguito dalla sua guida e poi da tutti gli atleti azzurri, 29 atleti e 3 guide in tutto. L'Italia è stata la penultima a sfilare, prima della Cina padrona di casa, poichè sarà la nazione che organizzerà, con Milano-Cortina 2026, le prossime Olimpiadi Invernali.

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...