È morto Alex Pullin, campione australiano di snowboard

Portabandiera dell'Australia alle Olimpiadi invernali del 2014. È morto annegato facendo pesca subacquea

È morto Alex Pullin, campione australiano di snowboard

Alex Pullin, due volte campione del mondo di snowboard, è morto in Australia mentre stava facendo pesca subacquea in apnea. Pullin, che - come ricorda il sito della Bbc - aveva 32 anni ed era nato a Mansfield nello stato australiano di Victoria, è morto vicino a una spiaggia della Gold Coast del Queensland, nel nord del paese. Pullin era soprannominato "Chumpy" ed era stato il portabandiera dell'Australia alle Olimpiadi invernali di Sochi del 2014. Aveva rappresentato il suo paese nella disciplina dello snowboard cross anche alle Olimpiadi del 2010 e del 2018. Pullin sarebbe stato trovato privo di sensi sott'acqua da un subacqueo che stava facendo un'immersione e poi sarebbe stato portato a riva dai bagnini. I paramedici sono poi intervenuti nel tentativo di rianimarlo, ma senza successo.

Abbonati a Tuttosport

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti