Tokyo 2020: "Solo la metà di atleti presenti alla cerimonia di apertura"

Il comitato organizzativo ha deciso di diminuire gli sportivi presenti alla tradizionale manifestazione per ridurre i costi e il pericolo di contagi

Tokyo 2020: "Solo la metà di atleti presenti alla cerimonia di apertura"© EPA

TOKYO - Saranno circa la metà gli atleti presenti alla cerimonia di apertura delle prossime Olimpiadi di Tokyo. Saranno circa la metà i rappresentanti delle rispettive nazioni che potranno prendere parte alla manifestazione. Secondo il quotidiano giapponese Yomiuri Shimbun, sono circa 6000 gli sportivi che parteciperanno alla crimonia, circa la metà del numero stimato prima che le Olimpiadi venissero rinviate. La decisione è stata presa con lo scopo di limitare il periodo di permanenza degli atleti nel Villaggio Olimpico così da prevenire nuove infezioni da coronavirus. La cerimonia di apertura era inizialmente prevista al Japan National Stadium nel luglio dello scorso anno con la partecipazione di 11.000 atleti provenienti da circa 200 paesi. Molti atleti avrebbero dovuto aspettare diverse ore prima di marciare allo stadio, e anche dopo era probabile rimanessero allo stadio fino alla fine della cerimonia. Il Cio, stando a quanto riportato dal quotidiano giapponese, si era opposto a questo provvedimento affermando che la cerimonia è un evento che consente agli atleti di interagire tra loro e dimostrare lo spirito delle Olimpiadi. Tuttavia, il Comitato Olimpico Internazionale sembrerebbe aver cambiato la sua posizione alla luce dell'aumento dei casi in tutto il mondo.

Abbonati a Tuttosport

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti