Coronavirus, Olimpiadi a rischio per l'aumento dei contagi

Preoccupazione in Giappone: Toshihiro Nikai, segretario del partito del premier Suga, non esclude la cancellazione dei Giochi

Coronavirus, Olimpiadi a rischio per l'aumento dei contagi© Getty Images

TOKYO (Giappone) - Nuovi dubbi sui Giochi Olimpici di Tokyo, a 99 giorni dall'avvio, previsto per il prossimo 23 luglio. Dal Giappone fanno rumore le parole di Toshihiro Nikai, segretario generale e numero due del partito liberale democratico, lo stesso del premier Yoshihide Suga, che non esclude la cancellazione dei Giochi la pandemia di Coronavirus dovesse peggiorare: "Che senso avrebbe l'Olimpiade se fosse responsabile della diffusione dei contagi? A quel punto dovremmo prendere una decisione. Se fosse impossibile portarla avanti, allora dovrebbe essere cancellata", la frase di Nikai, riportata da Kyodo News. 

Cambia il percorso della torcia olimpica

Gli esperti dicono che il Giappone sta attraversando una quarta ondata di Coronavirus con dati ufficiali che mostrano più di 36.000 casi attivi e ceppi varianti che stanno mettendo a dura prova il sistema sanitario. A conferma del clima di incertezza c'è la probabile cancellazione della 10 chilometri di Sapporo del 5 maggio che avrebbe dovuto ricalcare una parte del percorso della maratona olimpica. Confermata invece, nello stesso giorno, la mezza maratona. A causa dell'aumento dei contagi, inoltre, il percorso della torcia olimpica, in programma l'1 e 2 maggio a Okinawa, dovrebbe evitare le strade pubbliche e passare attraverso un percorso alternativo senza spettatori

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...