Rio2016: Tiro con l'arco. Azzurri sognano bis d'oro

Pasqualucci con Galiazzo e Nespoli per difendere il titolo
Rio2016: Tiro con l'arco. Azzurri sognano bis d'oro

RIO DE JANEIRO (BRASILE) (ITALPRESS) - C'e' un oro da difendere. Gli arcieri azzurri si preparano a difendere il titolo conquistato quattro anni fa. Mauro Nespoli e Marco Galiazzo ci riprovano, stavolta affiancati dall'esordiente David Pasqualucci al posto di Michele Frangilli e gia' domani al Sambodromo di Rio de Janeiro si parte con le 72 frecce di ranking round che stabiliranno i tabelloni degli scontri diretti individuali e a squadre. Al mattino saranno sulla linea di tiro gli azzurri dalle 9 ora locale e dalle 14 scoccheranno le loro frecce le azzurre Guendalina Sartori, Claudia Mandia e Lucilla Boari. "Alle scorse Olimpiadi non eravamo favoriti e questo ci ha aiutato - le parole di Galiazzo - Nemmeno qui in Brasile siamo i favoriti, quindi speriamo che l'esito della gara sia lo stesso...". Mauro Nespoli e' pragmatico: "Per la prima volta non saro' il piu' giovane in squadra. David ha portato entusiasmo e questo e' un fattore positivo. In quattro anni il tiro con l'arco e' cambiato tanto. Chi faceva tanti punti oggi ne fa ancora di piu' e chi non ne facevano ora li fa. Il livello e' altissimo e noi cercheremo di essere all'altezza della nostra storia". Pasqualucci, assieme a Nespoli e Frangilli nell'Italia argento mondiale a Copenhagen un anno fa, non avverte la pressione: "Non ero a Londra e non mi sento in dovere di vincere a Rio. Confermare i successi del passato non dipende solo da noi, ma anche dalle prestazioni degli avversari. Tutti sono a Rio per vincere. Noi abbiamo lavorato tanto e daremo il massimo e alla fine vedremo se e' stato sufficiente".
(ITALPRESS).

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...