Olimpiadi, Tiro con l'Arco: delusione Italia, eliminata dalla Cina

Galiazzo, Nespoli e Pasqualucci battuti 6-0 ai quarti fi finale
Olimpiadi, Tiro con l'Arco: delusione Italia, eliminata dalla Cina

RIO DE JANEIRO - Sfuma una prima possibilità di medaglia per l’Italia a Rio 2016. La squadra azzurra del tiro con l’arco, oro a Londra 2012, è uscita ai quarti di finale battuta dalla Cina che si è imposta con un netto 6-0. Nella sfida tenutasi al Sambodromo di Rio i cinesi Gui, Wang e Xing non hanno, di fatto, sbagliato un tiro. Cosa che non sono riusciti a fare gli azzurri Marco Galiazzo, Mauro Nespoli e David Pasqualucci. “Oggi le frecce andavano da tutte le parti -ha spiegato Galiazzo dopo la gara-, non so cosa sia andato storto. Ieri e in allenamento abbiamo tirato benissimo. In gara le cose sono andate diversamente. Riscatto nella prova individuale? Lo spero. Vediamo”.

OLIMPIADI: SPECIALE RIO 2016

LA ROMA PER CONSOLAZIONE - Deluso anche il giovane David Pasqualucci, tra i migliori in questa prova. Il 20enne di Genzano, grande tifoso romanista, spera in un pronto riscatto: “E’ chiaro che c’è il dispiacere per come sono andate le cose. Aver pensato troppo che il mirino mandava le frecce verso sinistra ci ha condizionato, e abbiamo gestito male l’energia. Mi consolerò con la Roma? Spero proprio di sì. Ogni atleta ha un altro sport che segue e, nel mio caso, c’è la Roma. Andare a Frigoria per incontrare Totti e compagni? Sarebbe bello. Magari con una medaglia. Ma con una medaglia sarebbe bello andare ovunque”.

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...