Tuttosport.com

Volley: Girone Bianco, nell'anticipo Reggio supera Lagonegro
© Legavolley
0

Volley: Girone Bianco, nell'anticipo Reggio supera Lagonegro

Convincente prova della squadra tricolore che al Pala Bigi si rende protagonista di una prova maiuscola imponendosi per 3-1 (25-21, 25-21, 17-25, 25-18) 

sabato 26 gennaio 2019

REGGIO EMILIA- Bella vittoria della Conad Reggio Emilia nell'anticipo della 5a di ritorno. La formazione di Mastrangelo supera per 3-1 la Geosat Geovertical Lagonegro mettendo in cascina tre preziosissimi punti. La squadra di Mastrangelo ha dominato nei primi due set per poi concedersi una pericolosa pausa nel terzo. Bellei e compagni hanno poi saputo ritrovare i ritmi e la concentrazione di inizio partita per chiudere nettamente a proprio favore la contesa.

LA CRONACA DEL MATCH-

Reggio parte in vantaggio, ma Lagonegro recupera la squadra del tricolore sul 3 a 3. Conad oppone una buona resistenza a muro sull’attacco di Lagonegro, ma non riesce davvero a prendere il ritmo e resta in vantaggio di pochi punti (complici anche gli errori al servizio). Il primo sorpasso di Lagonegro è sull’8 a 9, ma un pallonetto di Bellei riporta il punteggio in parità. Dopo due ace di Ippolito al servizio, coach Falabella chiama time out. Conad perde il servizio dopo un bagher di Bellei finito sul tetto, ma riprende subito il ritmo. Bellei continua a giocare d’astuzia sul corto. Dopo un primo tempo di Sesto coach Falabella cambia Galabinov con Del Vecchio: 16 a 12 per Reggio. Su un errore di Ippolito al servizio e uno di Bellini in ricezione, Lagonegro pare pronta a rialzarsi: coach Mastrangelo chiama time out, siamo 19 a 18 per Reggio. Bellini si rifà in attacco, e dopo il muro doppio Sesto-Fabroni Reggio raggiunge i 21 punti. Conad continua ad ingranare ma Lagonegro resta alle costole dei reggiani. Dopo una pipe di Bellini, Conad arriva al set point. Reggio chiude il set sul muro di Ippolito e Benaglia.

Geosat parte decisa al secondo set. Dopo quattro palloni fuori consecutivi (un servizio e due attacchi di Bellei e un attacco di Ippolito), coach Mastrangelo chiama time out: 6 a 4 per Lagonegro. Lagonegro continua a mantenere il vantaggio, per quanto anche la squadra ospite sbagli due misure, prima al servizio e poi in attacco. Dopo un attacco di Bellini e un ace di capitan Fabroni, Conad passa al vantaggio (9 a 8), e Falabella chiama time out. Ippolito trova l’angolo in attacco, e da qui Reggio inizia a giocare con più grinta mantenendo il vantaggio su Lagonegro. Il turno di Benaglia al servizio inizia con un ace, e Conad inizia ad aumentare i punti di vantaggio tra lei e Geosat. Sul 18 a 14, coach Falabella chiama time out. Reggio domina il set, ed entra Maiorana al posto di Barreto: un’interruzione dopo la quale Fabroni sbaglia il servizio. Ippolito in attacco porta Conad al 24esimo punto, e il set si chiude con Bellei in attacco.

Ippolito inaugura il terzo set con un ace, ma Lagonegro si impone in attacco e passa in vantaggio. L’intesa Fabroni-Benaglia in attacco non perdona, ma Reggio stenta ad ingranare. La tensione si fa sentire, e dopo un’imprecisione di troppo Mastrangelo chiama time out sul 6 a 2 per Geosat. Conad torna ad avere un gioco più pulito, per quanto la differenza di punti dalla squadra ospite si faccia sentire. L’attacco lagronegrese pare implacabile, Geosat sta imponendo il suo ritmo di gioco. Reggio non riesce a prendere il ritmo e lascia a Lagonegro palloni semplici, grazie ai quali puntualmente Marra o Boswinkel fanno punto in attacco. Sul 16 a 9 per Geosat, entra Silva al Posto di Bellini. Reggio pare non riesce a reagire alla scalata di Lagonegro, coach Mastrangelo chiama time out sul 19 a 10 per Geosat. Boswinkel accusa un dolore alla spalla destra, e al suo posto entra Galabinov. Per quanto la prima linea Ippolito-Sesto-Fabroni riesca a bloccare molti attacchi a muro, Lagonegro si avvicina sempre più alla chiusura del set. È ancora il muro reggiano ad avere la meglio (stavolta Ippolito-Benaglia) quando Falabella chiama time out: siamo 17 a 23 per Lagonegro. Geosat chiude il set, su un errore in attacco di Bellei che il videocheck conferma essere out.

Il quarto set comincia punto a punto, e il punteggio torna continuamente a segnare la parità. Le due squadre rispondono colpo su colpo in attacco, alternando imprecisioni in difesa o errori al servizio. Sul servizio di Ippolito, che nuovamente mette in difficoltà il libero Sardanelli, pare esserci un primo distacco reggiano (9 a 8 per Reggio). Grazie a Silva in attacco e un ace di Bellei, Reggio torna ad avere un po’ di respiro. Geosat comunque non molla la presa, e resta sempre a pochi punti di distanza dalla padrona di casa. Sesto segna con un primo tempo, e Reggio continua a mantenere il vantaggio (16 a 14). Bellei trova il punto in attacco, e passa al servizio con un ace: Falabella opta per il time out. Bellei continua con un altro ace, e Reggio supera i venti punti (21 a 16). Il gioco Conad ha ripreso tono, in campo si respira determinazione e voglia di vittoria. Ippolito a muro porta Conad al set point, ma il servizio passa nelle mani di Lagonegro. Il set si chiude su un errore al servizio di Galabinov.

IL TABELLINO-

CONAD REGGIO EMILIA – GEOSAT GEOVERTICAL LAGONEGRO 3-1 (25-21, 25-21, 17-25, 25-18)

CONAD REGGIO EMILIA: Fabroni 3, Bellini 7, Sesto 6, Bellei G. 21, Ippolito 13, Benaglia 13, Chadtchyn 0, Torchia (L), Silva 4. N.E. Bellei A., Morgese, Quarta. All. Mastrangelo.

GEOSAT GEOVERTICAL LAGONEGRO: Pedron 2, Barreto 3, Marra 10, Boswinkel 16, Galabinov 9, Calonico 6, Fortunato (L), Del Vecchio 9, Sardanelli (L), Maiorana 5. N.E. Turano, Di Coste, Maccabruni. All. Falabella.

ARBITRI: Zingaro Marco Riccardo, Guarneri.

NOTE – durata set: 27′, 25′, 24′, 24′; tot: 100′. 

Girone Bianco Conad Geosat Bellei Mastrangelo galabinov Falabella

Commenti