Tuttosport.com

A2 Maschile, Bergamo impresa a Castellana, Calci batte Cantù

0

L'Olimpia vince lo scontro diretto con i pugliesi e li scavalca al secondo posto. Sugli altri campi importante vittoria dei toscani fra le mura amiche, break esterno della Materdomini.it a Brescia, colpo di Mondovì a Reggio Emilia

A2 Maschile, Bergamo impresa a Castellana, Calci batte Cantù
© Legavolley
domenica 9 febbraio 2020

ROMA- Si infuoca la battaglia per il secondo posto in A2 Maschile. Nella 6a di ritorno l'Olimpia Bergamo sbanca Castellana Grotte e scavalca i pugliesi in classifica diventando la prima inseguitrice della fuggitiva Siena. Successo importante per la Peimar Calci che batte in casa la Libertas Cantù. Grande battaglia a Brescia fra Sarca e Materdomini.it con la squadra di Castellano che va avanti di due, subisce la rimonta prima di imporsi al tie break. Bella vittoria in trasferta per la Sinergy Mondovì nel palazzetto della Conad Reggio Emilia.

TUTTE LE SFIDE-

SARCA ITALIA CHEF CENTRALE BRESCIA - MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE-

Avvio contratto per la Sarca Brescia che perde il primo set e rientra nervosa in campo, mettendosi nella scomoda condizione di rincorrere un avversario che affronta il match con maggiore tranquillità. Sotto di due, i Tucani si danno una scossa e guidano i successivi parziali crescendo in attacco e al servizio. Il tie break però arride ancora ad un ottima Materdomini.it che porta via due punti pesanti.

Brescia parte con Tiberti e Malvestiti, Cisolla e Galliani, Festi e Mijatovic al centro e Zito libero.

Castellano schiera in campo Valera in regia incrociato a Cazzaniga, Fiore e Rosso ai lati, Patriarca e Gargiulo al centro, Battista libero.

Break ospite che permette a Materdomini di recuperare lo svantaggio iniziale e di passare avanti 4-5 con Cazzaniga protagonista, fermato dal block a tre di casa (6 pari). Festi mura per il 10 pari e si viaggia in equilibrio fino al servizio insidioso del capitano che costringe la ricezione di Castellana Grotte all’imprecisione per il 19-18. L’ace di Fiore scombina i piani dei Tucani, troppo fallosi dai nove metri (21-23), ma Festi  tiene i suoi in scia con il muro su Cazzaniga. E’ proprio l’opposto pugliese che chiude però il set con una palletta (23-25).

Sarca Italia Chef Centrale rientra in campo, ma pare frastornata e la continuità di Materdomini mette alle corde l’attacco di casa. Il nervosismo vale il 6-10 e il gap si mantiene nella parte centrale del set, con Brescia che lavora bene a muro, ma fatica più del dovuto in attacco (13-17). Cisolla mette il mani out che avvicina su servizio di Festi (16-18) e il video check dà ragione a Zambonardi, rilevando l’invasione a muro (20-22), ma non basta: chiude la Materdomini 21-25

Il terzo è il parziale della riscossa: in un attimo  Brescia va 7-3 e 9-18, con Cisolla e Galliani di nuovo nei loro panni. Il muro continua a lavorare bene e il servizio diventa più efficace. Materdomini si scuote e recupera, approfittando di un paio di incertezze di casa. Gargiulo piazza l’ace del 24-20, ma sbaglia il successivo servizio e la partita è riaperta.

Brescia gioca con più scioltezza e aggressività, ma Castellana non ci sta: Gargiulo blocca Mijatovic, che restituisce il favore su Cazzaniga (11-9). Galliani va, gli ospiti non fanno le comparse e si lotta punto a punto. Cisolla si prende ancora la palla che scotta (17-14); il block di Mater non si lascia intimidire (20-18), ma nemmeno quello di Mijatovic, che ne mette due per il set ball. (25-21).

Tie break: l’ace di  Gargiulo e un doppio muro ospite trascinano Castellana 3-6. Il gap non si riduce fino all’ace di Cisolla che rimette tutto in gioco (11-12); Festi ci crede e mette le mani a muro per il 12-13, ma Cazzaniga non sbaglia e si prende il match ball e il mani fuori che regala due punti agli ospiti.

I PROTAGONISTI-

Roberto Zambonardi (Allenatore Sarca Brescia)- « Sappiamo che i punti contano tutti e siamo consapevoli del nostro momento: stasera dobbiamo accontentarci. Dobbiamo sopportare e provare a fare qualcosa di più Ci aspettiamo altre  partite come questa, finché non ritroviamo il nostro equilibrio. Tutti match molto duri da cui dobbiamo imparare a provare e vincere anche quando non esprimiamo il nostro miglior gioco. Un po’ più di spregiudicatezza sulle situazioni molto facili e avremmo portato a casa la partita ».

IL TABELLINO-

SARCA ITALIA CHEF CENTRALE BRESCIA - MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE 2-3 (23-25, 21-25, 25-20, 25-21, 13-15)

SARCA ITALIA CHEF CENTRALE BRESCIA: Tiberti 2, Galliani 27, Mijatovic 9, Malvestiti 11, Cisolla 18, Festi 13, Franzoni (L), Zito (L), Ostuzzi 0, Crosatti 0. N.E. Ceccato, Togni, Gavotto, Mattinzoli. All. Zambonardi.

MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE: Valera 4, Fiore 15, Gargiulo 8, Cazzaniga 22, Rosso 17, Patriarca 6, Battista (L), Panciocco 0, El Moudden 0, Manginelli 0, Floris 0. N.E. Paradiso. All. Castellano.

ARBITRI: Palumbo, Sessolo.

NOTE - durata set: 30', 28', 26', 28', 21'; tot: 133'.

PEIMAR CALCI - POOL LIBERTAS CANTÙ-

La Toscana rimane amara questa stagione per il Pool Libertas Cantù. Nella terza e ultima trasferta in questa regione, i canturini non riescono a conquistare neanche un set nella partita contro i padroni di casa della Peimar Calci. Per i toscani un’ottima prova in battuta e a muro basta per portare a casa bottino pieno, mentre i canturini pagano la giornata-no in attacco (37% di squadra in questo fondamentale).

Coach Flavio Gulinelli recupera François Lecat e può schierare la formazione tipo con Manuel Coscione palleggiatore, Andrea Argenta opposto, Michele Fedrizzi in diagonale al belga in banda, Rocco Barone e Leandro Mosca al centro, e Federico Tosi libero.

Coach Luciano Cominetti ripropone la formazione delle ultime giornate con Riccardo Reggio al palleggio, Raydel Poey opposto, Roberto Cominetti e Matteo Maiocchi schiacciatori, Federico Mazza e Dario Monguzzi centrali, e Luca Butti libero..

Primo set con i padroni di casa che partono a razzo, e in un attimo sono 9-3. Il time-out chiamato da Coach Cominetti dà la scossa, il Pool Libertas lotta, ma non riesce a ricucire lo strappo. Il divario tra le squadre aumenta, e chiude un attacco di Fedrizzi (25-15).

Anche nel secondo set la Peimar scappa subito avanti con due ace di Fedrizzi, con Coach Cominetti a fermare il gioco (4-0). Come nel parziale precedente, questo sembra dare la scossa ai canturini, ma i toscani allungano ancora (10-4). Coach Cominetti chiama il suo secondo time-out in breve tempo. Al rientro in campo Maiocchi mura due volte Argenta, ed è Coach Gulinelli che vuole parlarci su (13-8). Il recupero canturino prosegue, e i brianzoli arrivano a -3 (21-18). Il rush finale premia la Peimar, con Barone che vince un contrasto a rete con Mazza (25-19).

Nel terzo set i toscani provano a scappare subito (5-3), ma i canturini reagiscono immediatamente e sorpassano (5-6). Altro allungo dei padroni di casa grazie al turno al servizio di Fedrizzi (10-7), con Coach Cominetti a fermare il gioco. Al rientro in campo il Pool Libertas pareggia immediatamente a quota 10. Si prosegue punto a punto fino al turno al servizio di Barone che lancia la Peimar (17-13). I brianzoli, però, si portano subito sotto (17-16). Da quel momento è Fedrizzi-show: è lo schiacciatore trentino che chiude il parziale monstre di 8-1 che mette fine a set e match (25-17).

I PROTAGONISTI-

Luciano  Cominetti (Allenatore Pool Libertas Cantù)- « E’ stata una partita nella quale abbiamo avuto molta difficoltà ad esprimere il nostro gioco. Abbiamo sbagliato secondo me l’approccio iniziale alla gara, e questo si è trascinato per tutto il match. Ho visto qualche segnale, ma è bastato un nonnulla per mandare tutto all’aria. Nelle partite precedenti abbiamo perso sì, ma lottando fino alla fine; in questa non l’abbiamo fatto. Se affronteremo anche le prossime partite con questo atteggiamento sarà molto difficile per noi raggiungere la salvezza. Fino ad ora abbiamo perso lottando, quello che non dobbiamo fare da qui alla fine è perdere la dignità ».

IL TABELLINO-

PEIMAR CALCI - POOL LIBERTAS CANTÙ 3-0 (25-15, 25-19, 25-17)

PEIMAR CALCI: Coscione 1, Fedrizzi 15, Mosca 10, Argenta 17, Lecat 13, Barone 3, De Muro (L), Tosi (L). N.E. Sideri, Zanettin, Ciulli, Nicotra, Razzetto. All. Gulinelli.

POOL LIBERTAS CANTÙ: Reggio 0, Cominetti 12, Monguzzi 3, Poey 6, Maiocchi 12, Mazza 4, Rudi (L), Regattieri 1, Butti (L), Motzo 2, Gasparini 0. N.E. Suraci, Frattini. All. Cominetti.

ARBITRI: Mattei, Feriozzi.

NOTE - durata set: 23', 27', 24'; tot: 74'.

CONAD REGGIO EMILIA - SYNERGY MONDOVÌ-

Sceglie la domenica giusta il Vbc Synergy Mondovì per centrare la prima vittoria stagionale per tre set a zero. Lo fa nello scontro diretto al PalaBigi di Reggio Emilia, che ha appena dedicato il piazzale davanti al palazzetto a Kobe Bryant. E lo fa trascinato da uno dei più convinti seguaci della “Mamba Mentality” del campione Nba, il centrale Martins Arasomwan. Il “principe” ha chiuso con lo score di 12 punti, 55% in attacco, due muri e addirittura quattro aces. Molto positiva anche la prova dell’alzatore Lorenzo Piazza, che è andato a segno una volta dai nove metri e tre con pregevoli tocchi di seconda, due dei quali in momenti cruciali del primo set, il più combattuto.

I monregalesi, sempre con l’assetto Borgogno opposto e Terpin e Loglisci laterali, hanno vinto la partita soprattutto grazie ai fondamentali del servizio (7 gli aces), del muro (8 i blocks, due a testa per Arasomwan, Esposito, Loglisci e Borgogno) e della ricezione, questa volta più positiva del solito: 76%, addirittura 41% quella perfetta.

La Conad guida solo nelle primissime battute, ma dal 5-3 i monregalesi piazzano un break di quattro punti che costringe il mister di casa, l’esordiente Fabris, a chiamare il time-out. Una magia “di seconda” di Piazza tiene i monregalesi a +2, poi lo stesso alzatore trova l’ace del 13-17 con l’aiuto del nastro. Quando Arasomwan firma dal centro il punto del 17-21 il set si mette in discesa: capitan Borgogno conquista il set ball ed Esposito chiude con un bel primo tempo.

L’equilibrio nella seconda frazione regge fino al 7 pari, poi un errore reggiano in servizio e la murata di Loglisci su Zingel lanciano i monregalesi. Fabris interrompe il gioco sull’8-11, Piazza tiene il +3 con un altro punto di seconda e il Vbc allunga: la pipe di Loglisci vale il 13-19, Arasomwan conquista il set ball murando Bellini e i biancoblù raddoppiano sul 19-25.

La Conad prova a non disunirsi, restando sempre in scia in avvio di terza frazione (6-8, 11-13), ma dopo l’ace di Arasomwan il Vbc Synergy aumenta i giri del motore. Il time-out sul 14-17 non ferma la progressione dei monregalesi, che arrivano sul 17-24. Reggio annulla tre match ball, poi capitola sull’attacco al centro di Esposito.

I PROTAGONISTI-

Mario Barbiero (Allenatore Sinergy Mondovì)- « È arrivato un 3-0 nella partita più importante. Quella di oggi era un match da giocare sui nervi, dal punto di vista tecnico infatti non è stata particolarmente spettacolare, ma siamo stati bravi a non farli mai rientrare. A parte l’inizio del primo set siamo stati costantemente avanti nel punteggio, ma loro hanno avuto degli strappi importanti, siamo stati bravi ad azzeccare le scelte sui palloni importanti». 

IL TABELLINO-

CONAD REGGIO EMILIA - SYNERGY MONDOVÌ 0-3 (22-25, 19-25, 20-25)

CONAD REGGIO EMILIA: Pinelli 0, Ippolito 10, Miselli 6, Zingel 13, Bellini 15, Mattei 1, Cagni (L), Morgese (L), Scarpi 0, Fabi 0, Catellani 0. N.E. Magnani, Dolfo. All. Fabris.

SYNERGY MONDOVÌ: Piazza 4, Terpin 9, Esposito 6, Borgogno 13, Loglisci 13, Arasomwan 12, Pochini (L). N.E. Bartoli, Buzzi, Garelli, Dulchev, Milano. All. Barbiero.

ARBITRI: Merli, Bellini.

NOTE - durata set: 26', 25', 28'; tot: 79'.

BCC CASTELLANA GROTTE - OLIMPIA BERGAMO-

L’Olimpia è spietata e non lascia nemmeno un set al PalaGrotte, vince per 3-0 (25-23, 25-22, 25-21)parte sempre sotto di qualche punto ma poi recupera a metà e conduce, con ottima prestazione di Wagner (16 punti ) e Della Lunga (10), e un ottimo servizio di Garnica che permette l’aggancio in tutti e tre i set; Olimpia più maliziosa e concreta nelle fasi delicate, con i centrali Alborghetti e Signorelli chiamati spesso in causa che chiudono a 5 punti a testa, con ottimi muri su Morelli e Moreira che dall’altra parte tengono viva una BCC che anche questa sera non riesce a conquistare nemmeno un punto.

Seconda posizione in classifica agguantata e superata proprio la BCC, ora l’Olimpia è tornata al vertice immediatamente sotto Siena, che continua la sua marcia a +5, e ha dato dimostrazione di essere un team efficace e di avere anche ottime seconde linee in grado di competere con le big, e di permettere a coach Spanakis di fare un po’ di turnover, in vista dell’importante appuntamento all’Unipol Arena del 23 febbraio. Prossimo turno in campionato invece sarà venerdì 16 al Pala Agnelli alle 20.30 contro la Conad Reggio Emilia.

La Bcc Castellana Grotte di Mastrangelo schiera Fabroni in regia, Morelli opposto, Vedovotto e Djalma Moreira martelli, capitan De Togni e Presta centrali, De Santis libero (sempre out De Pandis, anche se in panchina). L’Olimpia Bergamo di Spanakis risponde con l’ex Garnica palleggiatore, Wagner opposto, Della Lunga e Preti schiacciatori, Signorelli e Alborghetti centrali, Fusco libero (out per infortunio Erati, a riposo precauzionale anche Cargioli, panchina per Tiozzo all’inizio).

La Bcc parte subito spedita con un primo break 8-4 grazie al servizio di Morelli. Alborghetti mura Moreira, poi Garnica fa doppio ace  e Olimpia accorcia 8-7. Della Lunga batte bene e Preti finalizza per il 9 pari. Sempre Morelli ace su Fusco, poi punto a punto con un ottimo Garnica che serve Della Lunga per il 14-14, poi Vedovotto spara out per il sorpasso di Bergamo 14-15. Castellana Grotte fallosa permette il break 16-18 per Bergamo. Gritti trova il doppio ace per il 18-21. Vedovotto accorcia 21-22. Moreira batte in rete per il 21-23.  Wagner mette a segno il 22-24. Preti chiude in pipe 23-25.

Anche nel secondo set parte bene la Bcc 8-4, poi sul 10-7 Tiozzo rileva Preti. Morelli chiude il 16-12. De Togni spara out per il 16-14, poi Wagner accorcia a 16-15, Garnica fa ace e aggancia 16-16. Doppio Ace di Della Lunga porta a 17-19. Altro ace di Della Lunga per il 17-21. Wagner per il 20-23 , sempre suo il 22-24, e invasione pugliese regala il 22-25.

Il terzo set fa subito break 9-7 la BCC, poi Moreira sbaglia il servizio per l’11-10. Morelli mantiene il break.Garnica fa ace e aggancia 13-13, poi è il turno al servizio di Della Lunga che porta a 14-15. Tiozzo firma il 15-18, ancora Tiozzo per il 15-19. Tiozzo per il 17-20. Wagner per il 18-21. Signorelli mura Morelli per il 18-23. Garnica firma il 19-24. Chiude Tiozzo 21-25

IL TABELLINO-

BCC CASTELLANA GROTTE - OLIMPIA BERGAMO 0-3 (23-25, 22-25, 21-25)

BCC CASTELLANA GROTTE: Fabroni 1, Vedovotto 7, De Togni 3, Morelli 18, Moreira 9, Presta 3, De Pandis (L), De Santis (L), Quartarone 0, Cubito 0. N.E. Agrusti, Cascio, Del Vecchio, Imbesi. All. Mastrangelo.

OLIMPIA BERGAMO: Garnica 5, Della Lunga 10, Alborghetti 6, Pereira Da Silva 16, Preti 3, Signorelli 4, Saturnino (L), Zonta 0, Fusco (L), Gritti 2, Tiozzo 8. N.E. Battaglia. All. Spanakis.

ARBITRI: Brancati, De Sensi.

NOTE - durata set: 28', 26', 25'; tot: 79'.

I RISULTATI-

Conad Reggio Emilia-Synergy Mondovì 0-3 (22-25, 19-25, 20-25);

BCC Castellana Grotte-Olimpia Bergamo 0-3 (23-25, 22-25, 21-25);

Sarca Italia Chef Centrale Brescia-Materdominivolley.it Castellana Grotte 2-3 (23-25, 21-25, 25-20, 25-21, 13-15);

Peimar Calci-Pool Libertas Cantù 3-0 (25-15, 25-19, 25-17);

Geovertical Geosat Lagonegro-Kemas Lamipel Santa Croce 0-3 (16-25, 20-25, 18-25) Giocata ieri;

Emma Villas Aubay Siena-Sieco Service Ortona 3-0 (25-19, 25-16, 25-18) Giocata ieri.

LA CLASSIFICA-

Emma Villas Aubay Siena 41, Olimpia Bergamo 36, BCC Castellana Grotte 35, Sieco Service Ortona 32, Peimar Calci 32, Kemas Lamipel Santa Croce 26, Sarca Italia Chef Centrale Brescia 26, Materdominivolley.it Castellana Grotte 22, Geovertical Geosat Lagonegro 20, Synergy Mondovì 18, Conad Reggio Emilia 9, Pool Libertas Cantù 9.

IL PROSSIMO TURNO-16/02/2020 Ore 18.00-
Olimpia Bergamo – Conad Reggio Emilia Si gioca il 14/02/ Ore 20.30

Pool Libertas Cantù – Kemas Lamipel Santa Croce Si gioca il 15/02/ Ore 20.30

Materdominivolley.it Castellana Grotte – Emma Villas Aubay Siena 

Sieco Service Ortona – BCC Castellana Grotte 

Peimar Calci – Sarca Italia Chef Centrale Brescia

Synergy Mondovì – Geovertical Geosat Lagonegro

A2 Maschile Sarca Materdomini Bcc olimpia Peimar Pool Libertas

Caricamento...