Tuttosport.com

Volley: Supercoppa Femminile, per Novara una vittoria pazzesca !
© Legavolley Femminile/Rubin

Volley: Supercoppa Femminile, per Novara una vittoria pazzesca !

L'Igor Gorgonzola si porta a casa il primo trofeo stagionale dopo una partita incredibile e delle forti emozioni, imponendosi al tie break 3-2 (25-19; 25-27; 22-25; 23-25; 16-14)  dopo aver annullato due match point all'Imoco. Enright MVP del match
twitta

mercoledì 1 novembre 2017

NOVARA- E’ Novara che alza il primo trofeo stagionale al termine di una partita pazzesca, giocata punto a punto da due squadre che in questa stagione sicuramente diranno la loro anche in campionato e nelle Coppe.

L’ha vinta l’Igor Gorgonzola al tie break, dopo aver annullato un match ball ad un Imoco Conegliano che al successo è andata vicino vicino. Una vittoria che è di tutta la squadra. Barbolini ha attinto a piene mani dalla panchina nei momenti difficili del match e tutte le ragazze della sua rosa hanno risposto positivamente, cambiando nei momenti di difficoltà, l’inerzia della partita. Non è un caso che Enright, entrata in campo al posto di Piccinini (che ha festeggiato l’800 partita della sua fantastica carriera) è stata eletta MVP del match, un riconoscimento che ha conteso a Celeste Plak, incontenibile dalle bande e capace di firmare 26 palloni vincenti.

Dall’altra parte della rete però Conegliano esce con l’onore delle armi dopo aver lottato alla pari nonostante l’assenza, ormai cronica, di Easy e l’infortunio alla mano di Samantha Fabris utilizzata a mezzo servizio.

Bricio (autrice di 18 punti), e una Nicoletti particolarmente positiva al servizio, le interpreti più convincenti nelle file della squadra di Santarelli.

Dopo un primo set vinto in sicurezza da Novara le “pantere” hanno saputo reagire, strappare il secondo parziale ai vantaggi ed poi imporsi nel terzo. Il quarto set sembrava confermare l’esito dei due precedenti con L’Imoco avanti di parecchi punti e capace di controllare fino alla fine. L’orgoglio di Chirichella e compagne però rimetteva tutto in discussione e Novara, in volata, pareggiava i conti. Tie break con le due squadre punto a punto fino al rush finale delle Campionesse d’Italia che, dopo aver annullato due match point, chiudevano con Enright scatenando la festa.

LA CRONACA DEL MATCH-

Formazioni iniziali: Novara parte con il sestetto già presentato nelle prime uscite stagionali, con Egonu opposta a Skorupa, Piccinini e Plak in banda, Gibbemeyer e Chirichella al centro e Sansonna libero. L’Imoco ha Fabris in precarie condizioni (oltre a Easy già volata verso gli Stati Uniti) e l’opposto è Nicoletti, al palleggio Wolosz, Hill e Bricio in posto 4, Folie e De Kruijf al centro, De Gennaro libero.

Gli errori di Hill e Nicoletti consegnano alle azzurre il primo vantaggio degno di nota (9-6). Il time out di Santarelli propizia la rimonta delle gialloblù, 9-9 sulla pipe di Bricio e sull’attacco di Egonu contro l’astina. Nuovo allungo delle padrone di casa con il mani out intelligente di Piccinini: 12-9. Contrattacco di Egonu e altro punto di Piccinini in parallela, 14-9. Spettacolare lo scambio che conduce al 16-13, Sansonna si arrende dopo due difese miracolose della Igor. Sul 18-14 esordio di Samanta Fabris, dentro anche Cella. Egonu di poco larga con il diagonale, Barbolini chiede tempo sul 19-17. Skorupa serve Chirichella, primo tempo vincente e di nuovo +4 (21-17). Il Video Check modifica la decisione arbitrale, è appena fuori il muro trevigiano e 22-18. Di Plak gli ultimi due punti del parziale, che si conclude 25-19.

La piazzata di Egonu vale il 6-3 per la Igor in avvio di secondo set, con l’Imoco che riparte con Bricio e Nicoletti. Plak tiene altissime le percentuali di attacco, 8-5. Al servizio della messicana replica il lungolinea di Egonu, 9-7. Coach Santarelli ritenta con Fabris, la cui parallela vale il -2. Muro vincente di Folie e 15-14. Cella in seconda linea per Bricio, le gialloblù trovano equilibrio e passano per la prima volta a condurre 16-17. Hill trova il pertugio per infilare il 18-19. C’è Camera al palleggio azzurro, l’Igor rimette la testa avanti con Plak: 20-19. Nicoletti senza paura con la parallela senza muro, ace di Wolosz su Piccinini e 21-22. Arriva prima al set point Novara, ma un errore in battuta vanifica il vantaggio. Che passa dalla parte di Conegliano, la quale capitalizza al secondo tentativo sulla palla out di Piccinini: 25-27 e 1-1.

L’Imoco si carica e parte in quarta, prima che un muro di Skorupa riporti le due formazioni a contatto (8-9). Doppia difesa di De Gennaro, muro di Folie e 8-10. Le gialloblù disinnescano Egonu, toccando tutti i palloni attaccati dall’opposto azzurro, e contrattaccano: Nicoletti e De Kruijf costruiscono il 9-14, time out Barbolini. La centrale olandese viene ripetutamente servita (11-16), Gibbemeyer capisce e la mura per il -3. Dentro Enright per Piccinini e subito a segno. Bricio spinge e – secondo il Video Check – spolvera la riga, quindi Fabris di potenza fa di nuovo +4 (15-19). Enright forza il servizio e dà speranza alla Igor (18-21). Contrattacco di Plak, 20-22 e coach Santarelli preferisce interrompere la rimonta. Al rientro dal time out Hill a segno. Pallonetto di Fabris, 21-24. Il secondo set point è quello buono e l’Imoco si porta avanti 2-1 nel conto dei parziali.

Anche nel quarto le gialloblù sprintano, Egonu ha la palla del pari ma è murata da De Kruijf per il 5-7. La Igor non ci sta e spinta da Plak prova a ricucire lo svantaggio: parallela devastante dell’olandese e 10-11. Scatto Imoco, Hill tocca a muro quel tanto che basta per firmare il 10-14 (time out Barbolini). Allungano ulteriormente le pantere con la pipe della statunitense, 11-17. Break di 3-0 azzurro, Egonu ed Enright per il 14-17. Stesse protagoniste per l’avvicinamento ulteriore, errore di Fabris e 18-19. Di nuovo Enright e parità, boato al PalaIgor. La portoricana ci mette anche due ace consecutivi, incredibile 22-20 e time out Santarelli. Non c’è il tocco del muro sulla botta di Fabris, 23-21. Muro di Plak e tre set point. Due annullati, il secondo con l’ace di Nicoletti, non il terzo, che Plak trasforma nel 25-23. Si va al tie-break.

Il PalaIgor si fa sentire, le azzurre hanno una carica in più e con la solita Plak salgono 4-2. L’Imoco è viva e Bricio infila il -1. Scambio pazzesco chiuso dalla pipe di Enright, 6-4. Il muro di Egonu accompagna il cambio di campo, le azzurre restano avanti di 2 (8-6). Palla a Enright, che questa volta è respinta da Fabris e 8-8. Si procede punto a punto, in un crescendo di potenza e precisione. Ace di Hill ed ennesimo capovolgimento di fronte, 10-11. Muro Wolosz, Egonu e Enright per il 14-14. Chirichella stampa Folie, 15-14. Ed è Enright, meritatamente MVP, a infilare il pallone della vittoria.

I PROTAGONISTI-

Cristina Chirichella (Igor Gorgonzola Novara)- « Non abbiamo mai mollato neanche quando avevamo smarrito il bandolo del gioco. Ci siamo rialzate sempre, anche nel quarto set quando eravamo sotto. Ci abbiamo messo il cuore. Abbiamo vinto perché lo volevamo fortemente. Siamo una squadra composta da tante brave giocatrici, anche chi entra dalla panchina riesce a dare il massimo per la causa comune ».

Celeste Plak (Igor Gorgonzola Novara)- « Penso che sia il successo di tutte, di chi era in campo e di chi era in panchina. Determinante il pubblico che ringrazio per il sostegno che ci ha dato dall'inizio alla fine. E’ un bel viatico per il campionato anche se è in un torneo lungo è diverso, ora dobbiamo giocare bene sempre, con continuità. Io ho fiducia. Questa era una partita secca e siamo felici di aver vinto in questo modo»

Francesca Piccinini (Igor Gorgonzola Novara)-« Ottocento partite ma mi sento ancora una ragazzina, mi diverto ancora in campo e mi faccio guidare dalla passione. Siamo felicissime di questo successo, fortemente voluto »

Rafaela Folie (Imoco Conegliano)- « Il quinto set ci può stare, siamo state sempre punto a punto, ma il rammarico maggiore è per quanto avvenuto nel quarto, abbiamo buttato via un vantaggio importante, mi dispiace moltissimo, dovremo stare più attente in futuro ».

IL TABELLINO-

IGOR GORGONZOLA NOVARA – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 3-2 (25-19 25-27 22-25 25-23 16-14) 

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Gibbemeyer 5, Egonu 22, Piccinini 6, Chirichella 11, Skorupa 1, Plak 26, Sansonna (L), Enright 13, Camera, Zannoni, Vasilantonaki, Bonifacio. Non entrate: Populini. All. Barbolini.

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Hill 13, De Kruijf 14, Wolosz 7, Bricio 18, Folie 7, Nicoletti 13, De Gennaro (L), Fabris 8, Cella, Fiori, Papafotiou. Non entrate: Melandri, Danesi. All. Santarelli. ARBITRI: Simbari, Satanassi.

NOTE – Spettatori: 3527, Durata set: 26′, 28′, 27′, 27′ , 21′ ; Tot: 129′.

Tags: SupercoppaIgor GorgonzolaImocoEnrightPlakBarboliniNicolettiBricio

Tutte le notizie di Coppe

Approfondimenti

Commenti