Tuttosport.com

Volley: Cev Cup, Trento batte l' Hypo Tirol anche nella gara di ritorno
© Cev
0

Volley: Cev Cup, Trento batte l' Hypo Tirol anche nella gara di ritorno

Giannelli e compagni si impongono 3-1(20-25; 25-20;25-20; 25-19) davanti al proprio pubblico senza troppa fatica

mercoledì 16 gennaio 2019

TRENTO- Missione compiuta senza troppo soffrire per la Trentino Itas che sbriga la pratica Hypo Tirol AlpenVolleys Haching perdendo il primo set ma poi dominando il resto del match, come del resto già fatto nella gara di andata. Nell'occasione il tecnico Lorenzetti ha mescolato le carte anche per valutare lo stato di forma dell'intera rosa. La formazione trentina approda ai quarti dove il livello tecnico delle avversarie comincerà decisamente a salire.

LA CRONACA DEL MATCH-

La Trentino Itas si ripresenta al proprio pubblico con un sestetto piuttosto modificato rispetto a quello consueto: Giannelli in regia, Nelli, opposto, Russell e Van Garderen schiacciatori, Lisinac e Codarini centrali, Grebennikov libero sono i sette giocatori scelti da Lorenzetti per lo starting six. Lo schieramento dell’Hypo Tirol AlpenVolleys Haching prevede Gelinski al palleggio, Klets opposto, Halaba e Sagstetter schiacciatori, Frances e Pollock centrali, Ringseis libero. L’impatto migliore sul match lo hanno gli ospiti, che sfruttano una Trento piuttosto fallosa per scappare sul +3 (4-7); i gialloblù faticano in ricezione e non pungono a rete, così l’Haching aumenta il vantaggio (6-10), costringendo Lorenzetti a spendere un time out. Alla ripresa del gioco il muro di Pollock ferma Russell (7-12), poi i Campioni del Mondo iniziano a macinare il loro gioco riportandosi sotto con Nelli (12-14) e pareggiando i conti già a quota 15, con un muro di Lisinac su Klets ed un ace corto di Van Garderen. Chrtiansky, tecnico dei tedeschi, interrompe il gioco e al rientro in campo ottiene subito un nuovo importante break (15-18 e poi 17-20), a causa di un paio di leggerezze di Russell (muro subito ed attacco out) e Nelli (schiacciata in rete). L’Hypo Tirol protegge il promettente vantaggio (20-23) e si porta sullo 0-1 (20-25) guadagnando altri due break.
La Trentino Itas reagisce in avvio di secondo parziale (7-6 e 10-9), inserendo in corso d’opera Kovacevic per un Russell in affanno a rete. E’ Lisinac però a suonare la sveglia con due muri consecutivi (uno su Klets, l’altro su Pollock) che proiettano i gialloblù sul +3 (15-12, time out tedesco), poi Nelli realizza l’ace del 18-14. I gialloblù difendono il vantaggio dal tentativo di rimonta ospite (21-19) grazie al gioco al centro e pareggia i conti già sul 25-20 con una proficua rotazione in battuta di Van Garderen, condita anche da un ace.
I padroni di casa sono decisamente più sciolti e nel terzo set scappano via immediatamente (5-2), approfittando di un servizio molto affilato ma anche di un muro decisamente più composto. Haching replica sino al 6-4, poi lascia spazio ai gialloblù che pungono con Nelli (11-7). Lisinac si conferma in grande serata e allarga il margine fra attacchi e servizi (16-10 e 19-12); i punti che portano la Trentino Itas verso il 2-1 che vale la qualificazione ai quarti di finale sono di Nelli, che realizza due ace per il 22-13, prima che i padroni di casa allentino un po’ la tensione concedendo all’AlpenVolleys di contenere il punteggio (25-20).
Con il pass per il prossimo turno già in tasca, Lorenzetti offre la ribalta anche a Cavuto (in campo per Van Garderen) nel quarto set, ma il gioco gialloblù non ne risente affatto, anzi. Dopo un iniziale 2-4, la Trentino Itas realizza un break di 5-0 (7-4) con Kovacevic superstar. L’Hypo Tirol lascia sempre più spazio ai Campioni del Mondo che, trascinati dal mancino serbo (15-10, 18-13), chiudono in fretta il discorso, già sul 25-19.

I PROTAGONISTI-

Angelo Lorenzetti (Allenatore Trentino Itas)- « Ci abbiamo messo un po’ ad entrare in partita, faticando nel primo set anche per meriti dei nostri avversari ma pure per via di un assetto sperimentale che chiedeva del rodaggio. Dal secondo parziale ci siamo però sciolti, iniziando ad esprimerci decisamente meglio e trovando una fase di break point sempre più continua, ispirata soprattutto dal servizio. Siamo felici di poter proseguire la nostra corsa nel torneo, ma ora dovremo tornare a concentrarci sul campionato e la Coppa Italia che nei prossimi sette giorni ci proporranno due impegni difficilissimi ». 

IL TABELLINO-

HYPO TIROL ALPENVOLLEYS HACHING – TRENTINO ITAS 1-3 (25-20, 20-25, 20-25, 19-25)

HYPO TIROL ALPENVOLLEYS HACHING: Ringseis (L), Thomas 0, Klets 16, Pollock 10, Sagstetter 4, Gelinski 3, Frances 8, Halaba 13, Souza Da Silva 1, Kronthaler 2, Koncal 0. N.E. De Leon Guimaraes Da Silva. All. Chrtiansky.

TRENTINO ITAS: Russel 5, Van Garderen 12, Nelli 19, Cavuto 7, Giannelli 5, Grebennikov (L), Kovacevic 10, Codarin 10, Lisinac 11. N.E. Daldello, Vettori, De Angelis Candellaro. All. Lorenzetti.

ARBITRI: Hoger, Aliyev.

 

Cev Cup Itas Trentino Hypo Tirol

Commenti

La Prima Pagina