La Champions di Novara parte con la sfida al Khimik Yuzhny

Prive di Megan Courtney le Campionesse d'Europa scenderanno in campo alle 20.30 al Pala Igor contro la formazione ucraina

La Champions di Novara parte con la sfida al Khimik Yuzhny

NOVARA- Le Campionesse d'Europa dell'Igor Gorgonzola Novara si accingono ad esordire nel torneo 2019/2020 che lo scorso anno le vide trionfare. Domani alle 20.30 al Pala Igor (diretta su DAZN) le azzurre ospiteranno le ucraine del Khimik Yuzhny, qualificatesi alla fase a gironi passando da due turni preliminari.

Dopo il rientro dai rispettivi infortuni di Jovana Brakocevic Canzian e Iza Mlakar, le azzurre dovranno ancora fare a meno di Megan Courtney: il recupero dell’americana dalla distorsione alla caviglia destra prosegue bene e dovrebbe tenerla lontana dal campo ancora per pochi giorni.

Per diverse atlete azzurre, la partita con Yuzhny segnerà anche l’esordio assoluto nella Champions League: Rachele Morello, Francesca Napodano, Megan Courtney e Zuzanna Gorecka faranno infatti la propria prima apparizione nella massima competizione continentale per club. Esordio anche per Iza Mlakar, che con la maglia del Nova Branik ha disputato i turni preliminari, senza mai accedere al tabellone principale.

I PROTAGONISTI-

Zuzanna Gorecka (Igor Gorgonzola Novara)-« Sono emozionata e felice e credo che giocare la Champions League sia una delle sfide più belle per un’atleta. Potremo misurarci con le migliori squadre e le migliori atlete d’Europa e questo rappresenterà per ognuna di noi un’ottima occasione di crescita. Veniamo da una sconfitta, quella in Supercoppa, che ci ha lasciato molto amaro in bocca: merito a Conegliano per quanto ha messo in campo, il dispiacere per me e per le mie compagne è sapere di non aver giocato la nostra migliore partita. La sfida con Yuzhny ci darà l’opportunità di dimostrare quello che è il nostro reale livello e valore e ovviamente puntiamo a iniziare con un risultato positivo la Champions League ».

Come valuti fino a qui questi primi mesi di esperienza nel campionato italiano?

« Ho la fortuna di giocare per un grande club e di poter lavorare quotidianamente con un grande staff e con compagne di alto livello e questo è molto importante. Il campionato italiano è di livello altissimo, è la sfida giusta per crescere e migliorare e personalmente sono certa che come squadra potremo vivere una stagione molto positiva ».

Commenti