Milano batte lo Ziraat solo al tie break

Nella finale d'andata della Challenge Cup faticano molto gli uomini di Piazza che vanno sotto due volte prima di imporsi 3-2 (22-25, 25-19, 18-25, 25-18, 15-9)
Milano batte lo Ziraat solo al tie break© Cev

MILANO – Una vittoria sofferta ma fortemente voluta che lascia intatte le speranze di alzare la Cev Challenge Cup per l'Allianz Milano. Non è stato semplice stasera superare i turchi dello Ziraat Bankasi Ankara che si sono portati in vantaggio per due volte prima di arrendersi al tie break dopo 2 ore e 12 minuti di partita. Le due squadre si ritroveranno mercoledì 24 ad Ankara per la sfida decisiva.

È una prima finale ricca di fatica e sacrificio, ma anche di gioia e sorrisi quella che va in archivio all’Allianz Cloud: Milano soffre, subisce la veemenza fisica turca ma alla fine non sbaglia il primo match del duplico confronto con i turchi che mette in palio la CEV Challenge Cup e, con una prova d’orgoglio ricca di grinta, mette in cassaforte un risultato prezioso e determinante per l’assegnazione del trofeo. Se alla vigilia del match coach Piazza, tecnico dei meneghini, aveva detto “che Milano ha il 50% di possibilità di portare a casa il titolo”, ora questa percentuale si è leggermente alzata. Non basta, tuttavia, per adagiarsi sugli allori, perché la sfida decisiva si giocherà ad Ankara (mercoledì 24 marzo, ore 16 italiane), dove tutto può succedere. Certo è che il 3-2 conquistato tra le mura amiche dell’Allianz Cloud ha dimostrato a Milano che l’avversario è ostico: lo Ziraat guidato in panchina da Medei ha dato del filo da torcere ai meneghini, che hanno faticato non poco nel primo e terzo set, salvo poi scrollarsi di dosso un pizzico d’emozione e giocare con vero cuore. L’attenzione, pertanto, dovrà essere massima, come lo è stata nei momenti decisivi della finale di andata, in cui Piano e compagni hanno dimostrato in campo la qualità del gruppo e le potenzialità di squadra. Determinante la mossa di Piazza di giocare la carta Steve Maar a partire dal quarto set: il canadese ha tolto le castagne dal fuoco ed ha chiuso con 12 punti ed il 60% in attacco in due set e l’ace finale del match.

Primo break Ziraat sull'attacco out di Urnaut (1-3), ma Milano risponde subito forzando a servizio con Patry e costringendo all'errore gli avversari (3-3). Urnaut si riscatta con il mani out del 4-3, ma l'ace di Bulbul porta Ankara sul 4-6. Parità immediata per l'Allianz Powervolley con l'ace di Piano (7 pari), con Patry che porta i suoi sull'8-7, costringendo Medei, coach di Ankara, al primo time out. Ancora Patry che chiude l'imbeccata di Ishikawa (11-11), ma lo Ziraat piazza un break che porta i turchi sull'11-13. Ace di Patry e Milano torna a contatto (13 pari), con il francese che attacca a tutto braccio in diagonale per il 15-16. Muro di Kozamernik e Milano trova il 16 pari, ma sono ancora gli ospiti a trovare il +2 (17-19). Invasione a rete di Patry e time out Piazza per provare a dare la carica ai suoi (17-20): scossa che però non arriva perchè lo Ziraat trova il +4 (18-22). Kozamernik in primo tempo inchioda a terra il pallone del 19-22, con il break firmato Weber su assist di Ishikawa (21-23). Il set però si 22-25 per gli ospiti.

Monologo Milano in partenza di secondo set: 5-0 per spaventare gli avversari. Ishikawa sfonda il muro avversari per l'11-4, con lo Ziraat che prova a recuperare (13-7). L'ace di Kozamernik porta Milano sul 15-8, con un altro punto recuperato dallo Ziraat sull'errore in ricezione di Ishikawa (17-12). Ancora Ziraat che si porta sul 17-14, ma è Piano a togliere le castagne dal fuoco con il primo tempo del 18-14. Riscatto Ishikawa con il monster block che riporta a distanza di sicurezza Milano (+6, 20-14), con un altro dei padroni di casa con Weber (21-14). Kozamernik consegna a Milano il 24-18, con Urnaut che chiude per il 25-19.

Piano in primo tempo (3-3) in partenza del terzo parziale, con il block out di Ishikawa che vale il 7 pari. Sul primo break di Ankara, senza esitazioni, Piazza chiama time out (8-11), ma il muro subìto da Patry porta lo Ziraat sull'8-11. Ancora Piano a salire in cattedra (9-11), ma l'errore di Weber porta Ankara sul +4 (11-15). Patry appoggia il pallone per il 13-17, con l'ace di Ishikawa che porta sul -2 Milano (15-17). Si riporta avanti lo Ziraat (+5, 15-20), che sfrutta il black out dei padroni per il 15-22. Prova a mischiare le carte Pizza con l'ingresso di Maar e Basic, ma a vincere il set è Ankara (18-25).

Nel quarto Piazza gioca la carta Maar per Urnaut all'inizio del set, con il canadese che si fa trovare pronto per il 4-3. Ace di Kozamernik e muro di Patry per il +3 di Milano (6-3), con il primo tempo affettato di Piano che sigla il 7-4. Ace di Sbertoli che porta Milano sul 12-7, con il block out di Patry che sigilla il 14-9. Pipe di Maar (17-13), ma lo Ziraat si rifà sotto 17-15. Muro Milano che evita l'aggancio turco (18-16), con l'ace di Sbertoli per il +3 meneghino (19-16). Altro punto Milano con Patry vincente a muro (20-16), con ancora un block vincente per Powervolley con Maar (22-17). Ace di Kozamernik (24-18), con ancora lo sloveno a chiudere dai 9 metri (25-18).

Nel tie break Maar e Piano per il 2-1, con l'errore di Ter Maar per il 3-1. Ace di Maar (5-2), con l'invasione aerea del regista turco che porta Milano sull'8-4. Mani out Patry (9-5), con il muro subito da Kozamernik che porta lo Ziraat sul 9-7. Diagonale di Maar millimetrica per il +3 Powervolley (10-7), seguito dal mani out di Patry (11-7). Muro vincente di Piano che porta Milano sul 13-8, con l'ace di Maar che chiude il match 15-9.

I PROTAGONISTI- 

Steve Maar (Allianz Milano)- « Nel primo set il loro servizio ha funzionato molto bene e noi dobbiamo crescere sotto questo aspetto. Ovviamente siamo un po’ stanchi perché stiamo giocando ogni tre giorni, ma la cosa importante è che tutti ci facciamo trovare pronti per entrare in campo, soprattutto per far recuperare le energie anche agli altri. Questo forse ha fatto la differenza oggi. Stiamo lavorando bene anche sulla correlazione muro difesa, ma non dobbiamo mollare. Siamo felici di questa vittoria, ma domani si ricomincia a lavorare pensando a domenica e a gara 3 dei playoff scudetto ».

IL TABELLINO-

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO – ZIRAAT BANKASI SK ANKARA 3-2 (22-25, 25-19, 18-25, 25-18, 15-9)

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO: Basic 1, Kozamernik 13, Daldello 0, Sbertoli 2, Maar 12, Weber 3, Patry 15, Piano 10, Ishikawa 9, Urnaut 8, Pesaresi (L). N.E. Staforini, Meschiari, Mosca. All. Piazza.

ZIRAAT BANKASI SK ANKARA: Atanasov 17, Ter Maat 27, Van Garderen 9, Bulbul 11, Yucel 0, Eksi 1, Gok 9, Bayraktar (L), Tosun 2, Eken 0. N.E. Akkus, Kirkit, Ayvazoglu, Ertugrul. All. Medei.

ARBITRI: Maciejewski, Cinatl.

NOTE – durata set: 29′, 26′, 34′, 27′, 16′; tot: 132′.

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...