Tuttosport.com

Volley: A2 Femminile, la Battistelli ad Olbia, Chieri-Mondovì derby ad alta quota

Volley: A2 Femminile, la Battistelli ad Olbia, Chieri-Mondovì derby ad alta quota

La formazione di Saja va a difendere il primato in Sardegna. Nel derby piemontese si sfidano la seconda e terza forza del campionato cadetto
twitta

sabato 27 gennaio 2018

ROMA- Capolista della Samsung Galaxy Volley Cup di Serie A2 Femminile e semifinalista di Coppa Italia, la Battistelli San Giovanni in Marignano sta vivendo una stagione fantastica, culminata in una serie lunghissima di vittorie consecutive. La formazione di Stefano Saja nel weekend – in programma la 22a giornata – farà visita alla Golem Olbia. A creare grattacapi alla formazione gallurese non è solo la forza dell’avversario, solitario in vetta alla classifica davanti a Mondovì e Chieri, ma anche la situazione infortuni a cui coach Pasqualino Giangrossi e il suo staff stanno cercando di far fronte. In settimana, infatti, si sono fermate sia Soos (problema al ginocchio), che Barbagallo (infortunio muscolare). Entrambe hanno potuto allenarsi solo a singhiozzo, ma domenica stringeranno i denti per poter essere in campo. Anche perché l’Hermaea ha dovuto salutare di recente anche l’opposto Muresan, volata in Indonesia.

« L’avvicinamento a questa partita, già complicata di suo, non è stato effettivamente dei migliori – spiega il tecnico – la nostra stagione non è nata nel migliore dei modi, e ancora sembra sotto l’effetto di una sorta di influenza negativa. Dobbiamo avere pazienza e cercare di fare del nostro meglio, sperando che l’ultima settimana di mercato porti qualche ingresso utile a rimettere a posto le cose. Muresan? Ha ricevuto un’offerta importante, e si è trovata nella condizione di decidere con tempistiche molto brevi. È un peccato, perché l’abbiamo aspettata per tanto tempo e proprio ora stava tornando sui suoi livelli di rendimento, ma lo sport professionistico è anche questo. Le facciamo un grande in bocca al lupo per la sua nuova avventura ».

Antipasto della sfida che le opporrà mercoledì 7 febbraio nella semifinale della Coppa Italia e scontro diretto tra rispettivamente terza e seconda forza del torneo (ma entrambe già passate per il primato), il match tra Fenera Chieri e LPM Bam Mondovì si annuncia altamente spettacolare. Si tratta, fra B2, B1 e A2, il confronto numero 16 fra le due società, con un bilancio complessivo di 11 vittorie a 4 per le biancoblù. All’andata le monregalesi si imposero 3-1.

« La partita con Mondovì è il degno coronamento di una settimana terribile – sottolinea Luca Secchi, coach di Chieri ed ex Mondovì -. Giocare ogni tre giorni contro le tre squadre più in forma del campionato potrebbe mettere k.o. qualunque pugile. Noi con la gara di coppa abbiamo dimostrato di esserci, spero di arrivare a domenica con il giusto approccio che per noi vuol dire tantissimo in una gara importante come questa ».

« La partita sarà dura e giocare fuori casa non è mai facile – afferma Jessica Rivero, schiacciatrice dell’Lpm Bam -. Secondo me sarà un match bellissimo, con due squadre forti, che occupano la parte altissima della classifica. Rispetto alla gara di andata, sia noi che Chieri siamo molto cresciute e, secondo me, sarà una partita alla pari. Noi dobbiamo giocare insieme, mettendo in campo il nostro gioco di squadra, cercando di commettere pochi errori. So che molti tifosi si stanno organizzando per seguici domenica al PalaFenera: abbiamo bisogno di loro e del loro sostegno, che ci aiuta tantissimo in tutte le partite ».

Seconda partita casalinga consecutiva per la Sorelle Ramonda Ipag Montecchio, che riceve laUbi Banca S.Bernardo Cuneo.

« Domenica ci aspetta una partita che può sembrare proibitiva ma come sempre non partiamo battuti, anzi sarà una partita da cui in un modo o nell’altro si potrà trarre insegnamento – presenta la sfida Marcello Bertolini, coach delle vicentine -. Io sono soddisfatto del momento che stiamo attraversando e spero di poter replicare la gara dell’andata, dove nonostante la sconfitta, abbiamo espresso un bel gioco e siamo sempre riusciti a rimanere in partita. Sarà importante non subire il muro delle nostre avversarie e permettere a Giroldi di poter fare il suo gioco veloce. Dovremo giocare con disciplina e migliorare la fase di cambio palla dove abbiamo un po’ sofferto nell’ultima gara. Cuneo arriva da un periodo particolare dove non sono state brillantissime ma sappiamo che quando ci sono giocatrici di quello spessore tutto può succedere ».

Cuneo, ufficializzato il nuovo tecnico Andrea Pistola, si dirige verso est con l’intenzione di dimenticare il ko di Coppa Italia e di risalire in classifica, oltre il quarto posto attuale:

« Essendo appena arrivato – dichiara coach Pistola – devo ancora conoscere bene la squadra e tutto lo staff. Dalla prossima settimana inizieremo a lavorare duramente per capire cosa non ha funzionato fino a qui e come possiamo migliorare. La partita di Montecchio non sarà semplice considerando il momento che stanno vivendo le ragazze, ma la prepareremo con serenità. Dispiace per l’eliminazione dalla Coppa Italia, ma volendo vedere il bicchiere mezzo pieno avremo più tempo per lavorare in palestra e concentrarci sul Campionato ».

Dopo due sconfitte consecutive in esterna, ma combattute, contro le due corazzate di Mondovì (3-1) e Chieri (3-2 in Coppa Italia con tre match point non sfruttati), la Savallese Millenium Bresciavuole ritrovare velocemente risultato e punti per restare agganciata al trenino di testa della classifica. Dall’altra parte della rete il Barricalla Collegno, in stato di eccitazione per il successo al tie-break di Cuneo, che le ha regalato la semifinale di Coppa: “Affronteremo Brescia con lo stesso spirito di ogni domenica – dichiara Alessia Lanzini, libero delle cussine -. Non dobbiamo mai commettere l’errore di sottovalutare l’avversario né mollare, ma tenere costantemente alta la concentrazione. Il risultato della partita d’andata non deve condizionarci, sappiamo di affrontare una squadra forte con un’idea di gioco e che sta portando a casa ottimi risultati. Arriviamo da un periodo particolarmente intenso dal punto di vista degli impegni, abbiamo giocato tanto e affrontato sfide durissime. Domenica sarà fondamentale l’approccio alla gara, ma soprattutto dovremo cercare di commettere il minor numero di errori possibile, per questo ci sarà bisogno dell’apporto di tutte le giocatrici”.

Dopo il punto conquistato a Soverato, la P2P Givova Baronissi torna a casa per affrontare laDelta Informatica Trentino, al contrario reduce dall’eliminazione in Coppa Italia per mano di San Giovanni in Marignano. Le campane di Ivan Castillo attendono una vittoria che non è ancora arrivata nel girone di ritorno e proveranno a sfruttare la maggiore freschezza atletica:

« Confidiamo nel fattore campo ma toccherà alla squadra coinvolgere i tifosi mostrando le motivazioni ed i muscoli di Soverato – afferma Franco Cutolo, il direttore sportivo della P2P Givova –. In Calabria è scesa in campo una formazione compatta, che ha giocato con autorevolezza ma anche saggezza ed equilibrio, insomma un gruppo sereno. Ripartiamo da un punto che può essere di svolta. Le avversarie di tappa puntano ad un posizione di primissima fascia e dispone di un organico di grande qualità al quale la Due Principati dovrà opporre le proprie armi ».

Per le trentine, pochissimo tempo per allenarsi per il sestetto gialloblù, rientrato mercoledì notte dalla Romagna e in procinto di sostenere un lunghissimo viaggio in pullman verso Pellezzano:

« Di tempo per stare in palestra ce n’è stato davvero poco – spiega Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica Trentino -. Siamo amareggiati per la sconfitta rimediata a San Giovanni in Marignano e siamo consapevoli di quanto sia importante e delicata questa partita per cercare di ritrovare continuità di risultati in campionato dopo la vittoria su Collegno. Affronteremo una squadra temibile, che si è recentemente rinforzata con l’innesto di una giocatrice esperta come Travaglini e che già all’andata, nonostante vincemmo in tre set, riuscì a crearci non pochi problemi. Dobbiamo ritrovare disciplina e ordine nella nostra metà campo e cercare di migliorare le nostre percentuali in attacco ».

Non farsi inghiottire nella lotta retrocessione è il diktat per la Bartoccini Gioiellerie Perugia, che attualmente è quart’ultima con 6 punti di margine su Marsala. Le umbre affronteranno il Volley Soverato, che si appresta a un’altra lunga trasferta dopo quella infrasettimanale di Coppa Italia in Piemonte:

« Soverato è sicuramente una partita difficile – chiarisce Rachele Mancinelli, schiacciatrice classe 1999 -. È una squadra tosta, lo ha dimostrato anche all’andata. Però noi dobbiamo avere in testa qual è il risultato che vogliamo conseguire e concentrarci per ottenerlo. Tutta la settimana abbiamo spinto negli allenamenti con questa idea. Noi? Siamo cresciuti in alcuni momenti, ma abbiamo ancora tanti alti e bassi che dobbiamo riuscire a regolare. Sicuramente l’aiuto della nuova arrivata, Mina Tomic, può darci una grande mano però dobbiamo restare a testa bassa e lavorare, soprattutto per riportare i risultati in casa ».

Archiviata l’eliminazione dalla Coppa Italia dopo la sconfitta di Mondovì nel quarto di finale secco giocato mercoledì sera, il Volley Soverato si rituffa nel Campionato con l’obiettivo di dare continuità alla vittoria casalinga contro Baronissi nel turno precedente e racimolare punti per restare aggrappato alle prime sei.

Reduce dalla vittoria esterna contro Collegno e dal successo casalingo ottenuto contro Caserta, laConad Olimpia Teodora Ravenna intende proseguire la sua striscia positiva nell’appuntamento interno con la Sigel Marsala, che al contrario non può più permettersi troppi passi falsi se vuole sperare nella salvezza.

« Nel gruppettino delle 4-5 squadre in fondo alla classifica, Marsala è quella che può vantare i migliori giocatori – ammonisce Simone Angelini, tecnico di Ravenna -. Per questo credo che occupi una posizione in classifica che non dovrebbe essere la sua. Probabilmente tra sfortune varie e cali di forma hanno attraversato qualche momento no. Dopo il positivo test con Pesaro, dovremmo essere ragionevolmente certi di avere il roster al completo. A parte qualche piccolo e normale acciacco, anche Kajalina si dovrebbe essere ripresa dal fastidio al ginocchio e a Pesaro ha giocato due set. Oggi lo staff medico controllerà la situazione e ci darà il responso. Non ci resta altro da fare che darci una lustratina finale e prepararci bene per la partita di domenica contro Marsala ».

Fanalino di coda della classifica è la Golden Tulip Volalto Caserta, che ha necessità di fare punti contro il Club Italia Crai, in grande forma nelle ultime apparizioni. Lo sa Massimo Monfreda, coach delle rosanero:

« Affrontiamo una formazione di grande talento. Del resto il progetto del Club Italia non lo scopro io. Sarà un match di grande difficoltà. È un team in cui ben si uniscono fisico e talento, per noi sarà l’ennesima sfida ad alto coefficiente di difficoltà. Loro come noi sono una squadra molto giovane e, come la nostra, sono spesso vittime di black out. Noi dovremo essere bravi a saper approfittarne. Dobbiamo pensare soprattutto al nostro gioco, a ritrovare la gusta calma nell’eseguire in partita ciò che riesce bene in allenamento. Scendiamo in campo e diamo il massimo, poi a fine match tireremo le somme. Dobbiamo cercare di essere il più perfetti possibile. Noi ci proveremo ».

Il Club Italia CRAI, che all’andata si impose nettamente con il punteggio di 3-0, si presenterà all’appuntamento a pieno organico e senza particolari problemi di formazione. Lavoro differenziato solo per Marina Lubian, che ha accusato qualche acciacco in settimana ma dovrebbe essere regolarmente disponibile per l’incontro. Rachele Morello, palleggiatrice delle azzurrine, presenta il match con queste parole:

« Non sarà una partita facile, dovremo tenere alta l’attenzione dall’inizio alla fine, perché loro scenderanno in campo senza nulla da perdere mentre noi vogliamo allungare la serie positiva che abbiamo iniziato. Sono fiera della mia squadra e molto contenta di come stiamo affrontando questo periodo: c’è stato un grande miglioramento dall’inizio della stagione, ci stiamo dando tanto da fare in palestra e i risultati si vedono ».

PROGRAMMA E ARBITRI DELLA 22a GIORNATA-

Domenica 28 gennaio, ore 16.00

Golden Tulip Volalto Caserta – Club Italia Crai (De Sensi-Stancati)

Domenica 28 gennaio, ore 17.00-

Bartoccini Gioiellerie Perugia – Volley Soverato (Marotta-Cecconato)

P2P Givova Baronissi – Delta Informatica Trentino (Cavalieri-Colucci)

Golem Olbia – Battistelli S.G Marignano (Bassan-Santoro)

Savallese Millenium Brescia – Barricalla Collegno (Mesiano-Caretti)

Sorelle Ramonda Ipag Montecchio – Ubi Banca S.Bernardo Cuneo  (Cavicchi-Selmi)

Fenera Chieri – LPM Bam Mondovì (Di Bari-De Simeis)

Conad Olimpia Teodora Ravenna – Sigel Marsala (Noce-Piubelli)

Riposa: Zambelli Orvieto

LA CLASSIFICA-

Battistelli S.G. Marignano 47; Lpm Bam Mondovì 46; Fenera Chieri 45; Ubi Banca San Bernardo Cuneo 43; Savallese Millenium Brescia 42; Delta Informatica Trentino 38; Volley Soverato 37; Barricalla Collegno 33; Conad Olimpia Teodora Ravenna 32; Zambelli Orvieto 30; Club Italia Crai 30; P2P Givova Baronissi 21; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio* 19; Bartoccini Gioiellerie Perugia* 14; Golem Olbia 13; Sigel Marsala* 8; Golden Tulip Volalto Caserta* 6.
* una partita in men

Tags: A2 femminileBattistelliGolemFeneraLPMSorelle RaimondaUbi Banca San Bernardo

Tutte le notizie di Femminile

Approfondimenti

Commenti