Tuttosport.com

Volley: A2 Femminile, in Semifinale ci vanno Orvieto e Caserta
© Zambelli Orvieto
0

Volley: A2 Femminile, in Semifinale ci vanno Orvieto e Caserta

In Gara 2 dei Quarti umbre e campane sbancano in campi di S.G. Marignano e Soverato, bissando la vittoria dell'andata e possono continuare a giocare per la promozione in A1

sabato 20 aprile 2019

ROMA- Zambelli Orvieto e Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta approdano alle semifinali dei Play Off Promozione di A2 Femminile dove troveranno rispettivamente Barricalla Cus Torino e Delta Informatica Torino, nelle Serie che scatterà a partire da domenica 28 aprile. Umbre e campane, che nella Pool Promozione avevano finito al settimo e al sesto posto, hanno ribaltato entrambe i valori contro Omag S.G.Marignano e Soverato quarta e quinta della graduatoria, bissando in Gara 2 il successo dell’andata. Stasera le squadre di Solforati e Bracci hanno suggellato il diritto di andare avanti nella corsa all’A1 andando a vincere nettamente in trasferta.

LE DUE SFIDE-

OMAG S.GIOV. IN MARIGNANO – ZAMBELLI ORVIETO-

Una bella e concreta Zambelli Orvieto esce vincitrice dal turno esterno dei play-off di serie A2 femminile e continua ad accarezzare il sogno della promozione. Euforia nel clan rupestre, ma anche piedi ben saldi per terra, tutti coscienti che è stato fatto solo il primo passo ma ancora la strada è lunga e per portare a termine un lavoro che ha altri due impegni assai gravosi. Nulla ha potuto la Omag San Giovanni in Marignano che è stata trafitta in maniera letale dalle tigri gialloverdi che hanno sfoderato gli artigli nella correlazione muro-difesa e le zanne in fase offensiva. Come un anno fa le orvietane riescono ad arrivare nella condizione migliore al momento che conta ed eliminano al primo turno una formazione che godeva dei favori del pronostico, centrando un traguardo che equivale ad una impresa. Prima o poi doveva accadere, il presidente Flavio Zambelli lo aveva detto, le sue ragazze sono riuscite a dargli ragione sfatando il tabù della tana nemica ed ottenendo il successo in un campo che mai prima d’ora le aveva viste esultare.

Al fischio d’inizio partono meglio le locali che con Manfredini subito positiva vanno avanti di due lunghezze, la reazione di D’Odorico non permette ulteriore scollamento, anzi, recupera e Montani mette la freccia (11-13). Al gioco in veloce di Lualdi si oppone una Decortes (nove palle a terra in apertura) incisiva in attacco ma il gap permane per colpa di un numero di errori superiore alle rivali, sul finale c’è l’aggancio di Pinali (22-22). Allo sprint ci sono tre occasioni per chiudere delle marignanesi, ed è Saguatti a mettere il punto dell’uno a zero. Si riprende con Cecchetto che si mette in evidenza in difesa (5-5). Le locali faticano di più a chiudere in attacco ma compensano col muro che trova una grande efficacia (9-9). A sbloccare sono i primi tempi imprendibili di Ciarrocchi che procurano il più quattro ma ancora gli errori riportano a contatto le romagnole (16-17). Montani ristabilisce il margine dalla battuta (17-21). D’Odorico (sei volte a bersaglio col 56%) è impeccabile e conquista cinque palle del possibile pareggio, l’ingresso di Caneva può solo ritardare l’uno a uno a firma Decortes. Nella terza frazione sono gli affondi di Gray a fare inizialmente la differenza ma le tre lunghezze di margine sono prontamente recuperate ed annullate dal muro di Montani (9-9). Le padrone di casa sfruttano ancora le sbavature altrui per ripartire ma la difesa di Cecchetto infonde coraggio e consente di riportare in asse (13-13). Comincia uno duello spalla a spalla che viene rotto da un ace di Decortes e poi è l’attacco di D’Odorico a scavare il solco (18-22). Si arriva con quattro palle-set, due sono annullate ma l’errore al servizio di Saguatti vale il due a uno. Quarto parziale con avvio deciso delle orvietane che sembrano più convinte delle antagoniste (3-8). L’ingresso di Caneva non serve perché sale in cattedra D’Odorico che rincara la dose con attacchi spietati (8-14). L’orgoglio di Manfredini riesce a ridurre le distanze (13-16). C’è spazio per la ex Guasti nelle fila locali, ma la Zambelli è più fresca mentalmente e col turno dai nove metri di Decortes si porta sul 17-23. Il punto della memorabile vittoria lo mette capitan Prandi. Sarà dunque semifinale per la Zambelli, una serie al meglio delle tre partite contro Torino che in virtù della migliore classifica al termine della pool promozione avrà il vantaggio di giocare la prima e l’eventuale bella tra le mura amiche.

IL TABELLINO-

OMAG S.GIOV. IN MARIGNANO – ZAMBELLI ORVIETO 1-3 (27-25 21-25 22-25 19-25)

OMAG S.GIOV. IN MARIGNANO: Lualdi 11, Battistoni 3, Saguatti 12, Gray 11, Manfredini 17, Pinali 8, Gibertini (L), Caneva 1, Guasti, Mazzotti. Non entrate: Casprini, Mandrelli. All. Saja.

ZAMBELLI ORVIETO: Ciarrocchi 8, Decortes 25, Bussoli 9, Montani 8, Prandi 3, D’Odorico 18, Cecchetto (L). Non entrate: Kantor, Quiligotti (L), Angelini, Venturini, Mucciola. All. Solforati.

ARBITRI: Licchelli, Mesiano.

NOTE – Durata set: 29′, 24′, 27′, 25′; Tot: 105′.

VOLLEY SOVERATO – GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA-

Termina l’avventura Play Off Promozione del Volley Soverato che nella gara di ritorno dei quarti di finale al “Pala Surace” di Palmi viene superato per tre set a zero dalla Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta. Si chiude, dunque, una stagione comunque positiva per la società del presidente Matozzo che, ricordiamolo ancora una volta, nell’ultima parte di stagione, la più importante, ha dovuto affrontare tante difficoltà vista l’indisponibilità della propria casa, il “Pala Scoppa”, con allenamenti e gare ufficiali giocate lontano dalle mura amiche. Di più non si poteva chiedere a questa meravigliosa squadra che ha entusiasmato tutti durante questa stagione, raccogliendo risultati importanti su campi difficili contro squadre più quotate. Avanzano le rosanero di Marco Bracci, che ora se la vedranno con la Delta Informatica Trentino.

Coach Napolitano schiera per il Soverato la diagonale Boldini – Aricò, al centro la coppia Boriassi – Ludovica Guidi, schiacciatrici Tanase e Mangani mentre il libero è Francesca Napodano. Le ospiti di coach Bracci scendono in campo con Dalia al palleggio e Matuszkova opposto, al centro Repice e Frigo, schiacciatrici Melli e Cella con libero Maggipinto. Partenza contratta delle ragazze del Soverato con Caserta che si porta subito sul punteggio di 1-4 con time out chiamato da Napolitano. Mini break di Soverato adesso a meno uno, 6-7, con il pubblico del “Pala Surace” ad incitare le biancorosse. Allunga Caserta dopo con Matuszkova e si porta sul punteggio di 8-13 ed è time out per le calabresi. Tre punti recuperati per Aricò e compagne e adesso è coach Bracci a chiedere time out per la Caserta. Al rientro in campo contro break ospite e più cinque per Melli e compagne, mentre nel Soverato arriva il cambio di diagonale. Si chiude il cambio nel Soverato ma Caserta conduce 12-19 ed intravede così il primo set. Scivola via il primo set con le ospiti che chiudono 15-25 con mani fuori di Melli.

Partenza positiva per Caserta anche ad inizio secondo set, 1-5, con time out Soverato. Casera allunga ancora, 4-11, e coach Napolitano chiama un altro tempo. Non riesce Soverato a riavvicinarsi alle campane che conducono con un buon margine di vantaggio, 7-18; rosicchia qualche punto la squadra di casa e coach Bracci chiama time out sul 10-18. Niente da fare per Soverato con le rosanero che chiudono il secondo set e conquistano così matematicamente l’accesso alle semifinali play off promozione.

Con i giochi già fatti, il terzo set vede equilibrio nella parte inziale ma poi Caserta con un break si porta sul più quattro, 10-14, con tempo chiesto da Soverato. Il set prosegue senza particolari sussulti e se lo aggiudica Caserta per 16-25.

IL TABELLINO-

VOLLEY SOVERATO – GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA 0-3 (15-25 12-25 16-25)

VOLLEY SOVERATO: Mangani 7, Guidi 7, Arico’ 3, Tanase 7, Boriassi 4, Boldini 1, Napodano (L), Barbiero 2, Saccani, Riparbelli, Formenti. Non entrate: Hurley. All. Napolitano.

GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA: Cella 6, Repice 8, Dalia, Melli 12, Frigo 11, Matuszkova 13, Maggipinto (L), Giugovaz 4, Fucka 1, Trevisiol 1, Ghilardi. All. Bracci.

ARBITRI: De Simeis, Sabia.

NOTE – Durata set: 24′, 24′, 22′; Tot: 70′.

A2 femminile Play Off Omag Zambelli Soverato Golden Tulip

Commenti