Tuttosport.com

Il Club Italia regola Olbia in quattro set

0

Le azzurrine, dopo aver lasciato al team sardo il primo set prendono il volo e si impongono 3-1 (19-25 25-11 25-23 25-22)

Il Club Italia regola Olbia in quattro set
sabato 30 novembre 2019

MILANO- Bella vittoria del Club Italia Crai nella prima partita del girone di ritorno di A2 Femminile. Le azzurrine di Bellano superano la Geovillage Hermaea Olbia per 3-1 (19-25, 25-11, 25-23, 25-22) in rimonta. Dopo aver lasciato alle avversarie il primo parziale Kone e compagne hanno preso in mano le redini del gioco e della partita finendo per dominare i restanti tre parziali.

LA CRONACA DEL MATCH –

Per l’avvio di gara il tecnico federale ha schierato il sestetto composto da Gardini, Kone, Frosini, Populini, Graziani, Pelloia e il libero Panetoni.
Per Olbia, l’allenatore Emiliano Giandomenico, ha invece scelto Bonciani, Emmel, Barazza, Fiore, Maruotti, Angelini e il libero Caforio (L).

Parte bene il Club Italia che si porta sul +2 (4-2) e tiene a distanza le avversarie. Pronta la reazione di Olbia che pareggia i conti (6-6) mantiene il passo e allunga (13-18). Il time out chiamato dal tecnico Bellano ha l’effetto sperato (16-19) ed è il suo omologo a decidere di ricorrere allo stop al gioco. Le ospiti trovano il break decisivo e chiudono a proprio favore la prima frazione (19-25).
In avvio di secondo set partenza fulminea del Club Italia CRAI che si porta sul +6 (7-1) e allunga arrivando a +10 (14-4). L’avanzata delle azzurrine prosegue: due ace consecutivi di Populini valgono il +13 (19-6). Olbia non riesce a reagire e le ragazze allenate dal tecnico Massimo Bellano possono agevolmente chiudere il set a proprio favore e ristabilire così la parità sull’1-1 (25-11).
E’ l’equilibrio a caratterizzare per un lungo tratto la terza frazione (7-7). Le azzurrine trovano lo spunto giusto per il primo allungo e si portano sul +2 (10-8), ma è pronta la reazione delle ospiti che pareggiano (10-10). La solidità in seconda linea di Panetoni, il buon rendimento della squadra in tutti i fondamentali permette alle giovani atlete della formazione federale di imporre il proprio ritmo alla gara (18-13). Il time out chiamato dal tecnico Emiliano Giandomenico non dà il risultato sperato: le azzurrine continuano a macinare gioco e punti (21-13). Olbia prova a riavvicinarsi (23-19), ma sono le ragazze del Club Italia a chiudere il set a proprio favore e a portarsi in vantaggio sul 2-1 (25-23).
Partenza lancia di Olbia in avvio di quarta frazione (1-5). Il time out di coach Bellano sortisce l’effetto sperato e le azzurrine ricominciano a realizzare punti (3-5). Cambio in regia per il Club Italia CRAI: fuori Pelloia dentro Monza. La formazione ospite riesce a contenere la manovra delle padrone di casa e allunga il passo (5-10). Pronta la reazione delle giovani della formazione federale che si riavvicinano (9-10) e mantengono il passo (13-14). La gara torna in equilibrio (14-14) e si procede punto a punto (19-19). Sono le azzurrine a trovare lo spunto giusto nel finale e a chiudere set e partita a proprio favore (25-22).

I PROTAGONISTI-

Massimo Bellano (Allenatore Club Italia Crai)-  « Abbiamo disputato una buonissima partita. Sono diversi i motivi per i quali questa sera posso affermare che le ragazze sono state molto brave. Il primo: fisicamente non siamo in una condizione fisica brillantissima quindi la partita si preannunciava particolarmente impegnativa e l’abbiamo affrontata bene. Poi perché Olbia giocava con dei tempi molto più ‘lenti’ e diversi dai nostri. All’inizio abbiamo fatto fatica ad adattarci, poi abbiamo trovato i ritmi giusti tanto che a muro abbiamo fatto una prestazione molto importante. L’ultima ragione che mi fa affermare che le ragazze sono state bravissime il fatto che si tratta di una vittoria arrivata anche se il rendimento in attacco non è stato elevatissimo. Di solito nei successi del Club Italia influisce molto il rendimento in attacco. Questa sera abbiamo attaccato piuttosto male, anche per bravura delle avversarie, ma nonostante questo siamo sempre rimati con la testa nella partita, abbiamo giocato in modo ordinato e abbiamo messo a terra dei palloni pesanti. Cosa che si può fare solo se non si subisce troppo il buon lavoro degli avversari in difesa. Nel complesso sono tutti aspetti che di solito è difficile ritrovare in una squadra giovane. La partita di questa sera, quindi, dimostra che il gruppo ha molto talento, dei valori tecnici importanti e dei bei valori morali che impreziosiscono ulteriormente questa vittoria ».

IL TABELLINO-

CLUB ITALIA CRAI – GEOVILLAGE HERMAEA OLBIA 3-1 (19-25 25-11 25-23 25-22)

CLUB ITALIA CRAI: Gardini 13, Kone 13, Frosini 13, Populini 10, Graziani 8, Pelloia 4, Panetoni (L), Bassi 2, Monza, Sormani, Omoruyi. Non entrate: Marconato, Ituma, Trampus (L). All. Bellano.

GEOVILLAGE HERMAEA OLBIA: Bonciani, Emmel Roxo 7, Barazza 6, Fiore 17, Maruotti 8, Angelini 4, Caforio (L), Formaggio 4, Moltrasio 1. Non entrate: Filacchioni, Poli, Montesu. All. Giandomenico.

ARBITRI: Scotti, Gaetano.

NOTE – Durata set: 24′, 22′, 28′, 27′; Tot: 101′.

A2 femminile Club Italia Hermaea Bellano Konè Giandomenico fiore

Caricamento...