Marsala va sotto poi vince al tie break

Le ragazze di Amadio, nella gara d'esordio della Pool Promozione, vanno sotto 0-2 poi si scatenano e vincono 3-2 (17-25 22-25 25-18 25-16 15-9)

Marsala va sotto poi vince al tie break© Sigel Marsala

MARSALA (TRAPANI)-Il primo turno di Pool Promozione è bagnato dalla Sigel con una affermazione in rimonta sulle coriacee ma inconstanti avversarie di Omag San Giovanni in Marignano. Un successo arrivato all’appendice del quinto set. Al PalaBellina sotto di due giochi la Sigel, in un match messosi in salita, ha saputo reagire al passivo del doppio svantaggio. 

Amadio, allenatore della Sigel Marsala, dispone il 6+1 che da qualche tempo a questa parte è lo stesso di sempre: diagonale palleggiatore/opposto con Demichelis e Mazzon; schiacciatrici Pistolesi e Gillis; centrali Parini e Caruso; libero Vaccaro. Coach Saja si presenta a Marsala affidandosi alla ex del match Francesca Cosi e schiera la sua squadra con Berasi al palleggio; Fiore opposto; schiacciatrici Peonia e Coincecao; centrali Cosi e Ceron. Libero Bonvicini

La gara inizia con il punto in schiacciata di Peonia. Marsala indietro di una sola incollatura sul punteggio di 2-1 (punto di Coincecao) si rende protagonista di uno strappo iniziale con i punti di Mazzon e l’ace di Gillis: 7-2. Ancora Peonia ad accorciare le distanze per il 7-3. Con Coincecao, puntualmente, dalla linea del servizio per quattro volte di fila la Omag si porta al pareggio: 7-7. Il punto di Fiore è replicato dal timbro di Sara Caruso: 8-8. Le realizzazioni della stessa Coincecao e di Peonia aggiunte a qualche sbavatura azzurra le marignanesi volano sul 13-10 e discrezionale chiesto dalla panchina di Marsala. Più avanti la compagine di fuori regione allunga il divario soprattutto grazie a Coincecao e Fiore ed al passaggio del 14-19 sono cinque i punti che le atlete di coach Saja vantano sulle locali. Un punto di Aurora Pistolesi riaccende le speranze di rimonta ma la Sigel paga qualche ulteriore errore in attacco azzurro, un ace della ex Cosi, Peonia e in seguito Ceron (su attacco dal centro fissano il punteggio sul 17-25.

Il secondo set comincia con Peonia incaricata del servizio e la Omag come nel primo atto parte subito forte. Dopo pochi scambi il punteggio segna 1-5 e così Amadio si deve rifugiare in un discrezionale “chiarificatore”. La Sigel pian piano si ricompone, anche se prima fa fronte a un altro buono turno al servizio di Coincecao: 5-11. Rosicchia punti alle avversarie scambio dopo scambio la Sigel con i punti di Pistolesi e Gillis: 9-13. Con capitan Demichelis per qualche scambio dalla linea dei nove metri la Sigel riacquista fiducia: 12-13 e con Pistolesi e Gillis autrici degli stampi. Si susseguono scambi prolungati e incerti, alcuni dei quali a buon fine per Marsala che ha la forza di acciuffare il pari con perseveranza tre volte: 17-17, 19-19,21-21(precedentemente Amadio ha concesso spazio a Soleti per Gillis, un cambio chiuso dopo un nuovo punto ospite). Marsala ritorna ben presto sotto questa volta definitivamente per quanto concerne il singolo parziale. Tre punti di fila delle riminesi, di cui l’ultimo lo spunto offensivo con mano mancina di Emanuela Fiore in parallela consegnano a San Giovanni il 21-25 e il due set a zero.

Via al terzo set. La Sigel, ferita nell’orgoglio, fin dai primi scambi torna sul taraflex agguerrita ed è avanti subito 5-1. Una buonissima fase di correlazione muro/difesa fin dall’avvio del set intermedio è Marsala a imporre il gioco prodotto dalle mani di Demichelis. Sul 7-5 Soleti rileva Mazzon. Come anticipato, la prima squadra che esce fuori dai blocchi è Marsala con le attaccanti di banda Pistolesi e Gillis decisamente straripanti sostenute anche dai punti della centrale Caruso. A metà set fuori l’intera diagonale d’attacco con De Bellis e Aluigi che subentrano a Fiore e Berasi. Ai passaggi intermedi 13-9, 16-12, 22-17. I punti finali sono di Soleti che colpisce da posto due in rapida sequenza. La riapre Marsala. Conteggio set portato a due a uno per le romagnole.

Quarto set inizia coi punti di Parini su attacco centrale e doppio Gillis: 3-1. Coincecao replica e accorcia per il 3-2. Ingaggiano un duello punto a punto le squadre in due occasioni: 6-6 e 8-8. Il 9-8 è un punto di seconda di capitan Demichelis. Da questo momento Marsala trova continuità nel gioco ed è bravo ad arginare le bocche di fuoco riminesi grazie al muro lilybetano. Marsala prende il largo e si trova ad affrontare un solido finale con diversi set point a disposizione: 22-14. Gli ultimi punti sono di Soleti (diagonale e in block-out) e Caruso. Termina 25-16.

Quinto ed ultimo set. La partenza di Marsala è sotto i migliori auspici: 2-0. Accorcia Fiore per il 2-1. Si giocano scambi intensi ed equilibrati e le squadre sono incollate al punteggio fino al 5-4. Poi lo strappo al punteggio è della Sigel con Caruso particolarmente ispirata: 8-4 e cambio campo. Rimane pressochè invariata la situazione set pure sul 10-7. Sempre con Caruso a salire in cattedra. Il punto decisivo è di Gillis con un muro e fuori: 15-9.

I PROTAGONISTI-

Daris Amadio (Allenatore Sigel Marsala)- « Complimenti alle ragazze perchè è la quarta volta che ricominciano da capo la competizione e non è mai facile. Bravo Marignano che ha espresso una fase di servizio e muro/difesa veramente importante e a cui va dato atto che nei primi due set ci ha messo in forte difficoltà. Brave le azzurre che sono riuscite in una situazione di estremo svantaggio ad uscire alla grande. Si tratta di un successo meritato. Adesso pensiamo alla Coppa Italia a Pesaro ».

Stefano Saja (Allenatore Omag S.G.In Marignano)-  « Deve essere stata una bella partita per i pochi presenti e per chi l’ha vista da casa.  Le due squadre hanno dato spettacolo.Noi siamo riusciti a mantenere un buon livello di servizio e di gioco fino a un certo punto. Poi abbiamo pagato a caro prezzo alcune disattenzioni e a livelli come questo della Pool ci sono squadre che sanno bene come approfittare ».

IL TABELLINO-

SIGEL MARSALA – OMAG S.GIOV. IN MARIGNANO 3-2 (17-25 22-25 25-18 25-16 15-9)

SIGEL MARSALA: Caruso 14, Demichelis 3, Mc Call-Ginnis 14, Parini 9, Mazzon 5, Pistolesi 19, Vaccaro (L), Soleti 6, Mistretta (L). Non entrate: Caserta, Colombano, Nonnati. All. Amadio.

OMAG S.GIOV. IN MARIGNANO: Peonia 14, Ceron 9, Berasi 1, Silva Conceicao 21, Cosi 5, Fiore 19, Bonvicini (L), Fedrigo 1, Urbinati, De Bellis, Aluigi, Spadoni. Non entrate: Penna (L). All. Saja.

ARBITRI: Giorgianni, Ciaccio.

NOTE – Durata set: 22′, 27′, 24′, 24′, 16′; Tot: 113′.

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...